testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Gravina: chi ci capisce qualcosa è bravo

Gravina In Puglia si conferma come il comune più misterioso della provincia di Bari, almeno per quanto riguarda l'effettiva composizione della maggioranza che lo governa. Il sindaco Alesio Valente dovrebbe (e vedrete che il condizionale qui è quanto meno obbligatorio) esprimere una maggioranza di centro sinistra, ma nel frattempo qualcosa ha svuotato di ogni significato la stessa espressione maggioranza e la crisi adesso è conclamata.

Il colpo di grazia l'hanno dato tre consiglieri comunali eletti nelle file di Futuro e libertà (FLI) che adesso sono passati armi e bagagli fra i tabaccisti del centro democratico e, se in apparenza hanno rafforzato una maggioranza traballante, in realtà le hanno dato l'estrema unzione. 

Il loro "passaggio" in maggioranza ha definitivamente mandato a gambe all'aria l'esperienza amministrativa di Gravina in Puglia perchè adesso, si grida soprattutto dalle parti di SEL, è cambiato completamente il paesaggio politico che aveva condotto alla vittoria delle elezioni, specie perchè i tre ex finiani, messi in lista fli da Giammarco Surico, che al tempo aveva la responsabilità di fare la lista anche a Gravina, adesso vogliono "pari dignità" e pretendono un assessorato.

La situazione appare peggio che in stallo perchè la maggioranza nicchia e l'opposizione strepita. Opposizione che di colpo ha perso tre membri e ha visto dissolversi in un botto un intero gruppo consiliare.

Dalla federazione provinciale FLI appaiono serenamente rassegnati: "Aspettiamo che passino le politiche e poi vediamo" ci dice Lillino D'Erasmo che ne è il responsabile. "Come saprete sono stato da poco incaricato di seguire la Provincia e posso solo dirvi che non ho trovato neanche un foglietto di carta con i numeri dei nostri consiglieri comunali. Quanto ai tre di Gravina, credo facciano parte di quella specie di politici che scambiano un partito per un autobus in grado di portarli dove gli fa più comodo".

E se uno di loro dovesse diventare assessore, chiediamo, potrebbe subentrare un primo dei non eletti e dunque FLI tornerebbe ad essere presente in consiglio? "Mi sembra un'ipotesi che a Gravina non piace a nessuno" ci risponde d'Erasmo "ma prima delle politiche non credo che riuscirò ad occuparmi di questa faccenda".

Gravina conferma, comunque vada a finire, l'estrema debolezza delle maggioranze uscite dalle ultime amministrative, sia di Centrodestra, sia di Centrosinistra, quasi a specchio della situazione estremamente fluida in cui gli stessi schieramenti si trovano, alla vigilia delle consultazioni politiche, su tutto il territorio nazionale.

Scritto da Fortunata Dell'Orzo
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %