testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Cerignola: Inceneritore ETA e l'occasione da cogliere

Abbiamo a disposizione una grande occasione per poter bloccare l'inizio delle attività di incenerimento in zona Tressanti.
A me personalmente l'ing. Garavaglia dichiarò che l'impianto sarebbe entrato in funzione entro due mesi: da allora è passato un anno e due mesi...
S'è fortunatamente inceppato qualcosa.
Tanto e' vero che ETA ha dovuto chiedere una modifica della Autorizzazione Ambientale alla Regione.
Se la modifica richiesta,non fosse come assume ETA, solamente marginale e limitata, ma comportasse una modifica sostanziale dell'impianto, la autorizzazione precedentemente concessa non sarebbe più attuale.
Si dice che il problema riguardi l'approvvigionamento del quantitativo d'acqua necessario a far funzionare l'impianto.
Mica un problema da poco.
La modifica alla AIA è stata richiesta a luglio scorso.
Siamo in febbraio ma l'amministrazione comunale non ha mai chiesto di conoscere in cosa consista questa modifica.
Invece avrebbe dovuto.
Non solo.
Avrebbe dovuto sottoporre a propri esperti (astenersi ing. Iungo, prezzemolone di ogni minestra, prego) questa documentazione.
Avrebbe dovuto dedurre in opposizione alle richieste della ETA.
Avebbe dovuto intervenire presso il Comitato Regionale  di valutazione ambientale: dimostrare che la variazione all'impianto e' di natura sostanziale; costringere Marcegaglia a ricominciare tutto l'iter della autorizzazione ambientale.
E questa volta avrebbe trovato sulla sua strada non le imbelli amministrazioni di Valentino e Giannatempo, ma La Cicogna e ogni altra organizzazione ambientalista, anti inceneritore.
Avrebbe ...
Ma Giannatempo non l'ha fatto.
Il suo sempre piu' spaesato assessore Palladino non l'ha fatto.
Personalmente credo che Palladino sia in buona fede, vorrebbe fare qualcosa,m a non riesce a far nulla, per oggettivi limiti di competenza ed intraprendenza, ma anche per il terrore di incappare nella ennesima brutta figura, cioè nella puntuale sconfessione  da parte del Sindaco.
Che l'inceneritore lo vuole, fortemente.
Non lo dice,p erchè non è politicamente corretto, ma lo vuole.
E oggettivamente ne sta favorendo l'accensione.
Anche di questa responsabilità per omissione e favoreggiamento sarà da Noi chiamato a rispondere davanti al corpo elettorale.
Ogni giorno che passa, manca sempre meno alla resa dei conti con la brava gente di Cerignola.
M.P. La Cicogna
Scritto da Franco Metta
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %