testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Casapound: la risposta di Michele Emiliano

Sulla vicenda denunciata da CasaPound Bari e sugli assalti subiti in città ha voluto subito intervenire per chiarire la sua posizione il sindaco, chiamato in causa (LEGGI L'ARTICOLO) da Giulio Quarta, responsabile regionale CasaPound.

Il sindaco di Bari ha senza mezzi termini condannato gli episodi denunciati da Quarta, con un messaggio du twitter. "Fascisti mi accusano - ha riferito Michele Emiliano - di uova marce contro la loro porta. Sono prono a rischiare la vita per i loro diritti. Condanno l'evento".

Dal canto nostro, ci auguriamo che sia davvero questa la versione del sindaco (e personalmente non abbiamo dubbi sulla buona fede di Michele Emiliano). Resta però indubbio che alcuni suoi commenti sulla rete possono ingenerare, soprattutto in menti poco abituate al dialogo e poco elastiche, reazioni non congrue.

Quando parla di 'chiudere le sedi' ed 'aprire procedimenti penali nei confronti dei dirigenti', il sindaco usa parole pesanti e forti. Del resto, se ha conoscenza di elementi sufficienti per proporre a Questura, Prefettura e Tribunali per far aprire una indagine, sa benissimo che la strada maestra è denunciare alle autorità competenti. Da ex magistrato può insegnarci che la strada è questa.

Infiammare la rete, in tutta obiettività, non ci è sembrato opportuno.

Personalmente riteniamo che tutti possano e debbano (se lo vogliono) manifestare pacificamente le proprie idee, senza esclusione alcuna.

Scritto da Roberto Mastrangelo
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %