testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Bari, Zsr irregolare?

A seguito del parere favorevole della circoscrizione Madonnella, l'amministrazione comunale di Bari ha deciso di ampliare la Zsr, quella cioè delimitata dalle strisce blu, portandola sino al ponte Di Vagno. Una rivoluzione ancora non compiuta a causa del mancato arrivo dei parcometri. La gara d’appalto per l’acquisto dei 29 parcometri (in modalità full-service: la ditta fornitrice per 3 anni curerà anche la manutenzione) è stata aggiudicata qualche settimana fa. Prima della firma del contratto devono trascorrere 35 giorni (per gli ipotetici ricorsi al Tar), dopodiché potrà partire la fornitura e l'installazione delle macchinette. Ma prima ancora di poter cominciare con la sosta a pagamento, bisognerà rilasciare i contrassegni ai residenti.

Insieme all'arrivo della nuova Zsr non mancano le polemiche, soprattutto da parte degli utenti esterni al quartiere. Da anni, infatti, quasi la totalità del centro cittadino è delimitato da strisce blu. E tante sono state sia le lamentele, sia i ricorsi contro le multe ricevute. Proprio per questo motivo il Comune, prima di regolamentare le zone, si è tutelato dichiarando l'intero centro murattiano (e oltre) "Zona di particolare rilevanza urbanistica" e quindi, ai sensi dell'articolo 7 del Codice della Strada, escluso dai divieti di istituzione della Zsr.

C'è però qualcosa che al Comune è sfuggito. Sempre l'articolo 7 del Codice della Strada prevede che le aree destinate al parcheggio debbano essere ubicate fuori della carreggiata e comunque in modo che i veicoli parcheggiati non ostacolino lo scorrimento del traffico (come noto, la carreggiata è quella parte della strada destinata allo scorrimento dei veicoli, composta da una o più corsie di marcia). Sono quindi illegittime le contravvenzioni elevate per sosta sulle strisce blu se queste aree sono state ricavate (come quasi sempre avviene) lungo la stessa strada destinata al traffico, con conseguente restringimento della carreggiata. Questo rende di fatto nulle gran parte delle multe per mancato pagamento del ticket.

Ultima questione, non meno importante, riguarda la "disattenzione" dell'Amtab, l'azienda incaricata di disegnare sull'asfalto le strisce. In molte zone del quartiere Madonnella, infatti, le strisce sono state dipinte davanti agli scivoli per disabili. Questo ha causato una spaccatura tra Comune di Bari e Amtab. Una voragine, a sentire le parole infuocate del consigliere delegato al traffico, Antonio Decaro, anche a causa di pregresse "incomprensioni tra azienda e Comune. Il presidente dell' Amtab, Tobia Binetti, risponde invece che le strisce davanti agli scivoli già c'erano, seppure bianche, e che la ditta si sarebbe semplicemente limitata a colorarle di blu. Insomma, è cominciato il gioco della palla avvelenata.

Scritto da Andrea Dammacco
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %