testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Ma le palme no

Un tempo Bari si divideva su grandi questioni, il nodo ferroviario, il Petruzzelli, l'aeroporto, la fiera. Oggi, di quelle lotte e di quei dibattiti resta solo il ricordo. Oggi ci si divide più modestamente su piazza Massari,  via Argiro, via Sparano.

Questioncine, per una città elevata al ruolo di capitale metropolitana e che aspira al titolo di capitale europea della cultura. Chiariamo, non si vuol sostenere che l'arredo urbano sia questione secondaria. Anzi. Scade, però, a questioncina faziosetta, quando si pesa la povertà culturale degli argomenti utilizzati, la strumentalità politica di chi non ha una sola idea, se non quella di chi sa solo dire "non mi piace", e il modesto spessore politico dei più accesi protagonisti di queste querelle paesane, sempre in cerca di una qualche visibilità.

Abbiamo pubblicato volentieri la lettera di Giua, perchè  è una notizia, e noi diamo spazio alle notizie, ma ci guarderemo bene dal sostenere la inamovibilitá delle palme. Nessuno vuole cancellare angoli di verde o abbattere anche una sola palma. Si vuole solo trasferirle in altro e piû appropriato sito. L'attuale collocazione ê così impropria, che non ne ha di uguali in nessun'altra cittá.

Sul progetto complessivo esprimeremo una nostra opinione, quando vedremo la versione definitiva, ma avanti senza remore sullo spostamento delle palme e sul recupero di una visuale libera dalla stazione a Bari vecchia.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %