testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Cerignola: Pug fallimento totale. Bloise parla ad una sala deserta

Era stato annunciato come importante confronto tra l’incaricato di redigere il futuro PUG e la città. Il deficit di autorevolezza di questa Amministrazione ha colpito ancora!

Nella sessione mattutina, persino l’inizio dei lavori è stato in forte dubbio, in assenza di interlocutori.

Con l’architetto Bloise, a cui va tutta la nostra solidarietà, evidentemente imbarazzato.

Poco meglio è andata la sessione pomeridiana.

Ovviamente non si tratta di un problema di mera “quantità”, bensì del senso e del significato del convegno medesimo: evidentemente fallito il primo confronto.

Speriamo nel seguito.

Ma il primo, conclamato, fallimento è agli atti.

Certificato dalla assenza della stragrande maggioranza dei consiglieri comunali del PDL e dell’UDC.

Ad uscire bene dal – pur modesto – confronto è stato l’architetto Bloise, inappuntabile per puntualità e serietà degli interventi.

Specie, quando, coinvolto dal “solito” Calice, nel tentativo di “forzare” la mano nelle zone A (quella dell’Albergo Moderno), ha rintuzzato l’ingegnerone, che proponeva cose alquanto “originali”, difendendo la omogeneità della zona.

Altrettanto rilevante il passaggio nel quale l’architetto Bloise ha confermato alcune intuizioni urbanistiche, che La Cicogna aveva già suggerito in precedenza.

La più importante delle quali è l’opzione sviluppo in altezza, ma solamente dove è possibile e dove è urbanisticamente e architettonicamente conveniente.

Si conferma, dunque, che il senso del convegno non era quello urbanistico. Bensì quello politico.

L’organizzatore, De Cosmo, ha voluto lanciare un messaggio.

Se la balla dell’IMU è stato il cavallo di battaglia del cavaliere Berlusconi, l’assessore “hai messo i soldi?”… al pallone…” annuncia che la balla del PUG sarà la Sua “balla” come candidato Sindaco.

Le ambizioni di De Cosmo sono note e, con il PUG davanti, vuole procedere con le promesse per tutti:

Tecnici (notati un paio con la lingua duramente provata);

Imprenditori (ma la prevalenza del solito Calice, pare evidente);

Proprietari (ma tutti, sia ben chiaro, saranno destinatari della “solita” domanda preliminare).

Giannatempo con la propria assenza prolungata, seguita da una successiva impalpabile presenza, condita di sorrisi amorevoli per il Suo assessore all’Urbanistica, sembrava voler dare la propria benedizione.

Attacco a tre punte, piuttosto… spuntate: Gianna alla Regione, De Cosmo al Comune, Calice… Padrone…

Hanno fatto i conti senza l’oste: i cittadini di Cerignola, che li travolgeranno nelle urne.

Fossimo in De Cosmo, staremmo attenti anche al Gianna…

Se Ti sorride, sta per pugnalarti; se dice “non mi candido”, ha già prenotato lo scendiletto nell’anticamera di Fitto.

Poi c’è lo statista Ruocco, il giovane (ad Aeternum) Casarella, che ha vinto le elezioni, quelle nazionali proprio; il resto della maggioranza consiliare, che nominando De Cosmo, sorprende con frasi che oppositore, anche durissimi, come noi, manco immaginano…

Una bella confusione.

Meno male che non servirà a nulla!

M.P. La Cicogna

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %