testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Cerignola: il Pd ostaggio di Elena

Ululati.
Rabbiosi.
Qualche volte addirittura indistinti.
Si sono visti cittadini con le mani sulle orecche, fuggire dal dehors della  illa Comunale,con i timpani messi a durissima prova.
L’impressione comune è stata di una persona fuori controllo,accecata dall’ira, incapace di una analisi obbiettiva di quanto è politicamente successo, accecata da un egocentrismo che ormai non trova limiti ed ostacoli.
Più il PD si aggomitola su se stesso e sui suoi insuccessi elettorali e politici,più Elena ulula alla luna la Sua rabbia,senza capirci un accidenti.
Come spesso succede, una mia antica analisi politica,che voleva il PD locale trasformato nel circolo bocciofilo “amici di Elena”,fu scambiata per motto di 
spirito.
Ma una frase, una sola, spiega la palude in cui il PD è precipitato, rinnegando le nobili tradizioni di partito popolare,a contatto con la gente, mosso da idee che lo vorrebbero a difesa non degli scranni a cui tende la non più pargoletta mano la dittatrice,bensi’ del popolo,della gente di Cerignola,che sprofonda in una crisi economica e sociale sempre più profonda.
Non intercetta la voglia di riscatto di questo popolo,un PD ostaggio degli umori di una intera famiglia,perché – si sa i guai non arrivano mai soli – 
oltre alla cieca rabbia della Gentile,deve patire l’intellettualoide suo consorte, per il quale, tanto per dirne una, non la peggiore, il PD avrebbe vinto a 
Cerignola …..se avesse avuto un sito iternet…
Faccio questa analisi senza compiacimento,perché,come ho detto e ripeterò fino alla noia,per il riscatto e il Rinascimento della nostra città ci sarebbe 
bisogno di tutti.
Quindi,anche di energie fresche,giovani,nuove dalla parte sinistra dello schieramento politico cittadino.
Invece non sembra che da quelle parti si annuncino grandi stagioni di rinnovamento. Elena,sempre Elena,con le Sue personalissime ambizioni,la sua carica di rancori mai sopiti,con la voglia di emarginare sempre più tutti  coloro che non si riconoscono nella Sua accecata dittatura politica.
Dispiace,ma Noi della Cicogna tireremo avanti per la nostra strada.
Aperti a quanti vorranno finalmente concepire una strategia politica di riscatto e rinnovamento per la Città,ma anche pronti,prontissimi, a proseguire 
da soli,con l’aiuto di quanti vorranno fare il grande passo e diventare da cittadini,cittadini attivi e propositivi per un progetto di cambiamento.
Presto sarà chiara a tutti,ma i non ciechi l’hanno già intravista e colta,una linea di demarcazione: da una parte la vecchia e stantia politica di Gentile,esattamente come di  Ruocco, Giannatempo, De Cosmo e compagnia brutta; dall’altra la Cicogna per il rinnovamento,il cambiamento,la Rinascita,insieme  a tutti quelli che questo progetto condivideranno e faranno proprio.

Non più destra o sinistra;ma destra e sinistra insieme contro di Noi,contra la Nuova Cerignola,contro il progetto di rinnovamento radicale della politica 
cittadina e della Sua amministrazione.

Il tempo delle scelte incalza.

Anche gli anti gentiliani del PD dovranno presto fare le proprie scelte.

Restare nella giungla a combattere la guerriglia interna al Partito;  o uscire in mare aperto ad affrontare le nuove sfide.

Noi non ci fermeremo ad aspettare nessuno: né i novelli vietcong del dissenso  e nemmeno gli illusi di centro destra,che vorrebbero recuperare in poche settimane,quel prestigio,quella credibilità,alla quale hanno rinunciato tristemente,collaborando con l’impresentabile coppia De Cosmo – Giannatempo o essendo con il loro prolungato silenzio,collusi con quanti stanno facendo strame della nostra Città.
In un solo fine settimana abbiamo parlato con i genitori inquieti della Di Vittorio,con gli abitanti di uno dei Rioni più abbandonati della città, lo Scarafone; abbiamo sostenuto l’iniziativa sociale coraggiosa del Centro Anti Violenza; tradotto in proposta la rabbia sacrosanta dei cittadini di Borgo Libertà.
Nessuno ci chieda di rallentare il passo per attendere i ritardatari. Perché la Rinascita di Cerignola non tollera attese ed incertezze.
Don Lisander diceva che il coraggio uno o ce l’ha o non lo può comprare al mercato.
Noi ce l’abbiamo e tiriamo innanzi.
Vorremmo con Noi tutti quelli che sinceramente amano questa Città e si vogliono per essa spendere.
Ma non ci è consentito attendere nessuno.


Movimento Politico
La Cicogna.

Scritto da Franco Metta
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %