testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Bari: botta e risposta sul canile tra Aca e Comune

Quando si tratta di pagare, è noto, la pubblica amministrazione è sempre elefantesca. Burocrazia e passaggi di carte spesso non permettono di essere buoni pagatori.

Ma a volte tutto questo si scontra con le esigenze reali. E' questo il caso di 136 cani che, custoditi nel canime comunale di Bari in via dei Fiordalisi, nella zona insutriale, rischiano (o meglio, hanno seriamente rischiato) di restare senza cibo perchè il Comune non è stato sufficientemente accorto nell'onorare gli impegni assunti. Il botta e risposta di questi giorni è tra l'Aca ed il Comune di Bari. L'associazione lamenta, infatti, il mancato pagamento dei fondi relativi al primo semestre del 2012. Dal Comune invece ribattono che i soldi sono stati erogati e si sta per procedere per il secondo semestre, e che comunque è stata deliberata una anticipazione per non interrompere comunque l'approvigionamento del cibo ed il pagamento dei fornitori.

Il presidente dell'associazione animalista Aca di Bari, Anna Dalfino, ha diffuso un appello rivolto al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, al quale chiede un suo intervento affinché vengano sbloccati dei fondi che consentiranno, tra l'altro, di dare da mangiare a 136 cani, da venerdì scorso senza cibo, custoditi nel canile comunale di via dei Fiordalisi, nella zona industriale del capoluogo pugliese.

"Chiedo un suo urgente intervento - scrive Dalfino - nei confronti della Ripartizione Ambiente del Comune di Bari, in specifico nelle persone dell'assessore Maugeri unitamente al direttore, ing. Campanaro, affinché accelerino l'erogazione del contributo all'Aca, residuo del 1° semestre e 2° semestre 2012 completo, spettante alle associazioni per Regolamento comunale per consentire così di pagare i fornitori e riprendere l'attività di sostegno nei confronti degli animali custoditi" nel canile di Bari.

Intanto è arrivata la risposta da parte della diretta interessata, l'assessore all'ambiente, contelega alla tutela degli animali, Maria Maugeri che, nel merito ha precisato che "la retta relativa al primo semestre 2012 è stata già liquidata con l'importo determinato a seguito delle dovute verifiche degli uffici della ripartizione".

"Per quanto riguarda il secondo semestre gli uffici stanno procedendo ai controlli, ciononostante abbiamo deciso di anticipare il 30% dell'importo e di predisporre il pagamento all'associazione. Al fine di accelerare la risoluzione del problema, chiederemo al fornitore dell'associazione di provvedere in ogni caso all'approvvigionamento del cibo nella breve attesa dei tempi tecnici necessari per la liquidazione effettiva dei contributi".

 

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %