testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Comune di Bari? Dietro la vetrina lucida tanta polvere!

Ne ha un po' per tutti, ma soprattutto per il sindaco di Bari Michele Emiliano, l'ex assessore e consigliere Mimmo Magistro, presidente nazionale de "i socialdemocratici" uomo di sport e tra le migliori memorie storiche degli avvenimenti cittadini degli ultimi decenni.

"Periodicamente l' attuale Amministrazione Comunale di Bari ed il suo Sindaco, ormai avviati al record dei 10 anni, propinano minestre surgelate e riscaldate,  date in pasto per coprire le proprie incapacità. E' accaduto per  anni con i park&ride che altro non erano che i  parcheggi periferici allo stadio della vittoria e lungomare Trieste collegati al centro con bus veloci che utilizzavano corsie privilegiate. L'iniziativa del 1983 chiamata  "zona blu" prevedeva  anche il divieto d'ingresso alle auto private tra le 7.30 e le 9.30 (anche per evitare soste improduttive) e la realizzazione di piste ciclabili).

Da due-tre anni la coppia Emiliano-Sannicandro ci propina la  solita ristrutturazione dello Stadio S.Nicola , non rammento per quante volte e a quale prezzo, portato in giro per il mondo (di certo 2 volte a Barcellona) come strumento anche per avvicinare eventuali acquirenti  del Bari calcio.

Infine,  queste ore, dopo un bando-concorso costato non so quanto, ritorna la storia del nodo ferroviario di Bari con soluzioni trite e ritrite da almeno 35 anni.

Rammento che il primo progetto fu presentato, con soluzioni analoghe a quelle prospettate oggi , dai due ministri baresi Di Giesi (al Mezzogiorno) e Formica (alle Finanze). Fu ripreso negli anni 91/94 dai sindaci De Lucia, Mazzucca, Memola, Leonida Laforgia con progetti di grande levatura, anche per il Rossani. Il progetto per la ristrutturazione della stazione centrale di Bari ( e di Venezia) era stata affidata al prof. Renzo Piano. Come nell'ipotesi di oggi i binari della stazione centrale venivano interrati, da Bari nord a Bari sud,facendo posto in superficie al verde.

Il progetto ci venne presentato nel 1992  da Susanna Agnelli, (all'epoca Presidente di una società delle Ferrovie)  nello studio (con cremagliera) di Renzo Piano  sulle terrazze a nord di Genova.

E visto che ci siamo non posso non esprimere grande soddisfazione per i mondiali di volley femminile previsti a Bari nel 2014, come per  tutti gli altri grandi avvenimenti sportivi sportivi. Mi sarebbe  piaciuto, però,  ospitarli, come nel passato, con  atlete baresi o di club baresi nel team italiano. In passato al Palaflorio abbiamo ospitato le nazionali di tante discipline ma avevamo una squadra di volley in A/1, 2 squadre di basket femminile in A/1  e grandi risultati anche olimpici con lotta greco romana, canoa, tennis tavolo, scherma ed atletica leggera ai vertici dello sport italiano. Adesso dobbiamo gioire (e gioiremo) se riusciremo a salvare il basket dalla terza serie. Cioè, peggio di così proprio non si poteva. Il troppo è troppo! Un po' di umiltà e trottare!".

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %