testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Biccari, quando risparmiare si può

Quando per un Comune, soprattutto se piccolo, arriva un grosso risparmio in termini di caro-bolletta energetica, si dimostra come con azioni attente all'efficentamento, da una parte, ed alla scelta delle tariffe più idonee dall'altra, si possono ottenere notevoli vantaggi senza andare a danno della sicurezza della cittadinanza.

In molti Comuni la scelta che in genere viene fatta per risparmiare energia elettrica è quella dei tagli all'illuminazione pubblica o della rotazione delle zone illuminate, cosa che non va assolutamente di pari passo con la sicurezza. Ma scelte possibili alternative ci sono.

Biccari risparmia quasi il 60% dell’energia pubblica, attraverso un mirato intervento di efficientamento dell’impianto di pubblica illuminazione. Sono questi i dati emersi dal monitoraggio effettuato a luglio 2012, a cura della ditta Sorgenia Menowatt.

Due mesi prima, l’amministrazione guidata dal sindaco Gianfilippo Mignogna aveva affidato alla Srl di Grottammare la fornitura di 734 alimentatori elettronici dimmerabili Dibawatt®, con lo scopo di migliorare l’efficienza energetica dell’impianto di illuminazione comunale e ottenere un risparmio energetico minimo stabilito contrattualmente. Il risultato garantito, un risparmio effettivo di 281.324 KWh, che rispetto alla situazione attuale corrispondono ad un consumo ridotto del 58,7%.

Sul quadro elettrico in Località Tertiveri è stato installato un sistema di misurazione automatico denominato DibaTL-SLIM prodotto da Sorgenia Menowatt che ha rilevato su 12 punti luce i dati elettrici (e dei cicli di funzionamento) sull’impianto prima dell’installazione del Dibawatt® e successivamente al loro posizionamento. Tutti i dati rilevati dal sistema DibaTL-SLIM sono stati elaborati da un Centro di calcolo e sono stati messi a disposizione sul web, con accesso in tempo reale protetto da password, per la consultazione da parte del Comune.

I risultati, oltre le garanzie iniziali previste per il 58,7%: il risparmio energetico è del 59,4% (1,3 Kwh). Insomma, un a riduzione di consumi in un anno (con un’ipotesi di lavoro di 4200 ore) pari a 5.460 KWh.

Collaborazione fattiva, poi tra la Sorgenia Srl ed il Circolo Giovani, attraverso un contributo alle attività: “Crediamo sia importante sostenere il territorio – fa sapere l’amministratore delegato di Sorgenia Menowatt Adriano Maroni – e pensiamo che una soluzione intelligente sia quella di valorizzare le attività dei giovani: un fattore di crescita determinante per il territorio stesso”.

“Ringraziamo Sorgenia – commenta il sindaco Mignogna – che ci ha dato una valida possibilità di risparmio, che coincide con migliori prestazioni anche nel rispetto dell’ambiente. Oltre al ridotto inquinamento luminoso, questo intervento monitorato 10 mesi fa ci sta consentendo la possibilità di liberare risorse di bilancio da utilizzare in maniera proficua, senza inficiare il rispetto del Patto di Stabilità. Di questi tempi, amministrare sfruttando le possibilità di efficientamento tecnologico costituisce una delle poche vie di sopravvivenza per un Ente come il nostro”.
Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %