testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Foggia, la scuola De Sanctis ancora vandalizzata

 

Pare che non trovi pace la Scuola Media Statale Francesco De Sanctis a Foggia. Dopo le numerose segnalazioni di vandalismo, denunce, interventi delle Forze dell’Ordine, ieri mattina, la scuola è stata nuovamente “visitata” dai vandali.

Erano circa le ore 09.30 quando due pattuglie della Polizia di Stato, avvisate da qualche residente, silenziosamente si sono avvicinate al plesso scolastico. Dopo alcuni controlli svolti dall’esterno, gli agenti hanno fatto irruzione nella palestra sventando l’ennesimo atto criminoso verso una scuola che soffre dell’incuria di un Comune disattento.

Quattro, forse cinque i ragazzi fermati dalla Polizia mentre, secondo quanto detto da alcuni cittadini presenti sul luogo, stavano appiccando il fuoco nella palestra. Naturalmente la notizia è frammentaria poiché le testimonianze sono state acquisite da più fonti che non si sbilanciano, né forniscono dati certi. Simultaneamante all’azione delle Forze dell’Ordine è intervenuta un’unità dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Foggia che ha messo in sicurezza l’area sventando altre fiamme dopo quelle dei mesi scorsi. La notizia purtroppo non ha destato scalpore giacché questo è l’ennesimo tentativo di “balordi criminali” per far sprofondare la scuola nel degrado totale. Un tentativo che ha i suoi precedenti ancor più gravi. Difatti, dopo la chiusura del plesso con un’Ordinanza Sindacale che attestava una presunta instabilità mai ufficializzata con documenti da parte del Comune (i dati del carotaggio del terreno inquisito), dopo il primo incendio del 10 giugno 2012 che distrusse l’archivio ubicato al secondo piano, dopo il secondo tentativo di incendio del 12 settembre 2012 avvenuto nel giardino interno alla scuola, dopo il recente “presunto” sgombero di un mese fa di una famiglia foggiana che aveva preso possesso di alcune aule della scuola trasformandole in abitazione con tanto di mobili e letti, garage per auto, come dice il detto “Non c’è due senza tre”, la scuola ha subito l’ennesimo atto vandalico e criminoso incendiario.

L’ennesimo, purtroppo, e bisogna evidenziarlo giacché le voci che si odono tra i residenti son quelle che vorrebbero la Scuola Media Francesco De Sanctis chiusa definitivamente per dar spazio ad altri stabili. Ecco perché dar fuoco potrebbe essere l’atto definitivo per decretare la morte di una parte della storia foggiana che ha istruito e formato migliaia di concittadini: il Comune dovrebbe prenderne atto, invece….

Tanto per ricordare a qualcuno, Sindaco e Amministrazione Comunale compresa, la Scuola Media Francesco De Sanctis ha un bacino di utenza di circa 600 studenti, oltre che dar lavoro a docenti e non, che oggi sono divisi in due plessi scolastici che soffrono l’ospitalità offerta per mancanza di spazi adeguati per lo svolgimento ottimale delle lezioni. Meno di tre mesi fa l’Amministrazione Comunale di Foggia si pronunciò sul futuro del plesso scolastico garantendo un intervento per la ristrutturazione con fondi pubblici di circa 300mila euro. Ad oggi nulla è stato fatto e la scuola è abbandonata.

Sindaco se veramente la scuola non dev’essere più riaperta abbi almeno la coerenza di renderlo ufficiale: vi sono proposte fattive pronte per una sua riutilizzazione, idee della vicina Parrocchia San Giuseppe Artigiano. Naturalmente la città di Foggia si augura che la scuola riprenda la sua piena funzionalità.

di Nico Baratta

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %