testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Teatro Purgatorio: oggi il suicidio annunciato

Martedì prossimo, ufficialmente, lo storico Teatro Purgatorio di Bari dovrà chiudere i suoi gloriosi battenti. I motivi scatenanti sono soprattutto da rinvenirsi nella mancanza delle norme di sicurezza ed i lavori di adeguamento indispensabili. Come riferisce Nicola Pignataro, storica anima del teatro, "le ingiustizie, le vessazioni e gli accanimenti burocratici, da noi subiti da parte dell’attuale Amministrazione Comunale, comportamenti che rendono impossibile il prosieguo delle attività"

"Ieri, tramite i Vigili Urbani,  mi è arrivata la notifica della visita della “Commissione di controllo”,  che avverrà il 21 Maggio alle ore 16. Purtroppo non mi resta che compiere quanto vi avevo annunciato".

"Ho ricevuto - sottolinea Pignataro - tante rassicuranti promesse dal sindaco Michele Emiliano e dal suo staff, ma temo che quelle ‘parole’ volessero semplicemente edulcorare la mia scelta finale. Il popolo barese  mi considera un ‘glorioso teatro’,  ma  “l’indifferenza” e le menzogne degli amministratori che dovrebbero garantire la cultura teatrale mi costringerà al suicidio".

 "Io, Teatro Purgatorio - si legge in una nota a firma del ìTeatro in personaì classe 1973, mi vanto di non avere MAI avuto contributi pubblici a sostegno della mia esistenza e sfido chiunque a provare il contrario!!!"

Cosa succederà oggi? E' lo stesso Teatro a spiegarlo.

"Oggi alle ore 12, un giorno prima dell’arrivo dei “gendarmi”, alla presenza dei miei attori e dei miei fans mi suiciderò".

Saranno sprangate le porte, inchiodate le assi che sbarreranno l’entrata.  "Come una volta i mercanti furono cacciati dal Cristo crocifisso e poi risorto, la Commissione di Controllo  (alla quale va tutto il mio rispetto), non potrà entrare (per il momento) nel Tempio barese della risata. Ringrazio tutti quelli che in questi 39 anni di attività hanno contribuito a rendermi famoso in tutto il mondo".

 

Sul muro sarà inciso, nella pietra, il mio necrologio:

 

“sì fatte rìte pe quase quarand’anne”

“sì date vànde e onòre alle barìse”

“e senz’avè la colpe t’hanne accìse”

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %