testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Cerignola, tutte le barzellette pre-elettorali di Giannatempo & co.

 

Ormai siamo quasi alla fine di questa amministrazione, oserei dire, finalmente.

Restano venti mesi, con due estati da attraversare, ed i sei mesi di campagna elettorale, in cui si potranno svolgere soltanto atti di ordinaria amministrazione.

Abbiamo aperto il programma elettorale, che Giannatempo, insieme ai suoi amici dell’Udc, ha presentato alla nostra città nel 2010, e ci siamo resi conto che abbiamo letteralmente buttato via tre anni e mezzo. Un’amministrazione si giudica per quello che ha promesso e poi realmente concretizzato.

Ve lo ricordate? Quel libro “Io amo Cerignola”? Un elenco, lungo quarantaquattro pagine, di tutte le belle cose che questa amministrazione doveva fare per il rilancio della nostra città.

Ecco il programma :

IO AMO CERIGNOLA

Scelte strategiche : Risanamento, Partecipazione, Trasparenza

Tutti sappiamo del buco di dieci milioni di Gema. Della Corte dei Conti che ha dichiarato Cerignola a forte rischio di fallimento. FALLITO.

Si erano inventati l’Assessorato alla Trasparenza, che doveva : “Favorire il colloquio con il cittadino attraverso internet. Mensilmente il delegato alla Trasparenza fornirà un rapporto dettagliato sull’andamento dell’azione amministrativa, all’interno del quale dovranno essere evidenziate le
criticità esistenti e presentate idonee proposte per superarle”.

Qualche cerignolano ha notizie dell’Assessore alla Trasparenza? Del colloquio, tramite internet, con l’amministrazione? NON PERVENUTO.

Partecipazione? Al vostro comitato d’affari? No, grazie. INDECENTI.

“Le nuove sfide per Cerignola saranno : EDILIZIA, SICUREZZA, CULTURA”.

Edilizia? A parte alcuni tentativi di speculazioni di edilizie per gli “amichetti”, cosa si è fatto? ZERO.

Sicurezza? Cosa si intendeva per sicurezza? NON GIUDICABILE.

Cultura? Ridotta ai minimi termini. FUORI TEMA.

“Lo sviluppo riparte: incubatore d’imprese, centro agroalimentare, interporto”.

“Oggi, non per colpa nostra, la Zona Industriale è sporca, abbandonata a se stessa; l’incubatore d’imprese ultimato da tempo, mai utilizzato; il centro agroalimentare chiuso ; l’interporto ancora improduttivo”.

Cosa è cambiato, con la Vostra amministrazione? Nulla. NON CLASSIFICATO.

“Il nostro maggiore impegno sarà dare dignità alle borgate. Miglioreremo la qualità della vita sociale”.

Come si migliora la vita delle borgate? Lasciandole abbandonate al loro triste destino e riempiendola di extra-comunitari? Con casa sollievo dell’Immigrato? ALCUNE VOLTE  E’ MEGLIO TACERE.

COMMERCIO: consorzio e marchio d’acquisto cerignolano e la “galleria all’ aperto”.

“Stiamo pagando i centri commerciali e le grandi catene sorti nei centri vicini a noi. Ma noi reagiremo”.

La Galleria all’aperto? E dove sta? FANTASMI.

Come si reagisce ai centri commerciali ed alle grandi catene che sono sorti nei centri vicini? Ma è ovvio, aprendo Lidl ed Interspar anche qui. INCOMMENTABILI.

URBANISTICA ED OPERE PUBBLICHE : Il Piano casa, la riqualificazione di Piazza Duomo, il nuovo stadio, la nuova stazione ferroviaria.

Piano casa? Cos’è? NULLA.

Riqualificazione di Piazza Duomo? Stiamo ancora aspettando il “prossimo settembre”. E’ passato settembre 2010, settembre 2011, settembre 2012…sarà settembre 2013, il “prossimo settembre”, che Cerignola aspetta da  quattro anni, ormai? FANTASIOSI.

Il nuovo stadio? BARZELLETTIERI.

La nuova stazione ferroviaria? VISIONARI.

I nostri principi fondamentali saranno :

·         Salvaguardia dell’ambiente = 6,6% della raccolta differenziata. Relazione di Amato sull’eternit, che in città, è ovunque. INCOMPETENTI.

·         Recupero del patrimonio esistente = demolizione dell’ex Albergo Moderno. COMICI.

·         Riqualificazione delle Periferie = Fornaci con cani randagi ovunque, Torricelli con gli stessi problemi, S. Samuele ingestibile dal punto di vista della piccola criminalità. INCONSISTENTI.

ISTRUZIONE E SCUOLA: Costruzione della Biblioteca nell’ex sede del Liceo Classico in via Battisti.

Biblioteca nell’ex sede del Liceo Classico? Ma si parla sempre di Cerignola? INGIUDICABILI.

GIOVANI: Ci sarà un impegno con i giovani. Sulle politiche giovanili ci sarà l’impegno maggiore per lo sviluppo delle potenzialità occupazionali ed imprenditoriali.

Giovani come risorse? Non ce ne siamo accorti, scusate.  IMPRESENTABILI.

SERVIZI SOCIALI : Rilancio delle cooperative sociali.

Cooperative sociali che non riescono a pagare lo stipendi ai loro dipendenti. VERGOGNATEVI.

AMBIENTE : “Il nostro obiettivo sarà fare di Cerignola una città vivibile, pulita, ordinata. Al momento , Cerignola, è in queste condizioni :

  • Sporca, invasa di rifiuti ovunque, erbacce.
  • Le aree verdi, i giardini pubblici, la villa comunale, gli alberi in avanzato stato di abbandono.
  • Il traffico urbano è praticamente “autogestito”.
  • Tutte le arterie varie di accesso alla città e l’immediata campagna sono funestate da micro discariche abusive.
  • Tutta la zona industriale di via Manfredonia, ma anche via Melfi, è priva di controlli e monitoraggi ambientali.

La gestione del traffico urbano sarà oggetto di radicali interventi e sofisticati sistemi di controllo veicolari e direzionali, aree di parcheggio a pagamento, incremento del trasporto pubblico, giornate ecologiche.

La gestione ambientale sarà il fiore all’occhiello dell’amministrazione Pdl – Udc. Sarà creato l’ufficcio per il monitoraggio ambientale. Noi siamo pronti per il cambiamento”.

I PRIMI PASSI

“Abbiamo già indicato il risanamento del bilancio e la costituzione dell’Assessorato alla Trasparenza. Così come abbiamo inteso assicurare la presentazione del progetto di riqualificazione di Piazza Duomo entro il prossimo settembre. Noi siamo convinti di essere sulla strada giusta e chiediamo ai cerignolani di percorrerla con noi. Noi vogliamo fare e far fare, questo sarà il nostro motto. Perché insieme faremo sicuramente di più”.

Si, la strada era giusta, ma in direzione di un burrone nel quale avete portato la nostra città.

Ma ci rendiamo conto che Cerignola è rimasta quella descritta nel 2009?

Sporca, abbandonata, desolata, umiliata. Ormai non chiediamo neanche più di dimettervi. Venti mesi ed andrete a casa. Spazio a nuovi amministratori.

Persone che non abbiano nulla a che fare con il disastro degli ultimi quindici anni. Spazio ad una nuova generazione. Perché Cerignola è stata ostaggio, in questi ultimi quindici anni, del fattore G. Giannatempo – Gentile.  Che, come si fa nel wrestling, fingono di lottare, per alternarsi alla guida della nostra città. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Un film già visto. Alle prossime, cambiamo il regista, cambiamo gli attori. Magari il film sarà più bello.

Carlo Dercole – Ricambio Generazionale

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %