testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Apricena, il sindaco si dimette

Dura 13 mesi la legislatura comunale ad Apricena. A poco più di un anno dall'elezione, infatti, il sindaco Antonio Potenza ha rassegnato nella serata di ieri le proprie dimissioni.

“Il momento che sta attraversando l’intero Paese è grave e difficile ed impone scelte coraggiose da parte di tutti consiglieri comunali di maggioranza – spiega Potenza – da cui sono attesi atteggiamenti doverosi e coerenti con gli impegni assunti nei confronti degli elettori”. “Dopo decenni di malgoverno della sinistra – aggiunge – a tutti quelli che hanno condiviso il mio progetto politico si impone, oggi, una forte assunzione di responsabilità”.

Il richiamo è all'attegiamento di alcuni componenti della sua maggioranza, soprattutto, ma anche ad una opposizione dura e decisa.

“L’impegno principale, perpetrato sin dal 7 maggio di un anno fa, è stato quello di governare la cosa comune portandola fuori dal baratro, assicurare la tenuta sociale e lo sviluppo della comunità Apricenese e dell’intera economia della Città”.

“Purtroppo questo progetto politico, che in un solo anno ha già dato frutti tangibili e sotto gli occhi di tutti, viene costantemente minacciato da chi, forse,  sovrappone i propri interessi a quelli della Collettività".

“Al fine di consentire a tutti una doverosa riflessione sui ripetuti attentati, non sempre silenti o clandestini, alla mia persona ed alla tenuta della maggioranza, rassegno le dimissioni dalla carica di Sindaco per dare a tutti, ma anche a me stesso, l’opportunità di aprirsi al dialogo e la possibilità di esprimersi liberamente sul da farsi per il bene della Città di Apricena”.

Il richiamo, ancora una volta, del sindaco Potenza è molto forte e preciso.

“In questo momento bisogna che ognuno faccia un esame di coscienza. E decida se continuare a coltivare il sogno di amministrare la nostra Città, con un vero progetto di rinascita, o riconsegnarla nelle mani di chi per anni l’ha stuprata con ogni forma di egoismo clientelare e di vile opportunismo”, conclude il Primo Cittadino.

 

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %