testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Rogo di via Pinto di Foggia: sbagliato scappare per la Confesercenti

Il coraggio di non fuggire, di rimanere radicati lì dove è giusto essere, lì dove si sta svolgendo con dignità il proprio lavoro, lì dove probabilmente si "pesta i piedi" a qualcuno: è questa forza che invoca la Confesercenti riguardo al rogo appiccato al mercato di via Pinto, a Foggia.

Piena solidarietà a Coldiretti ma dissenso per il minacciato trasferimento dei banchi degli agricoltori da parte di Confesercenti in seguito all'increscioso gesto malavitoso che ha visto protagonista l'area del mercato e che ha indotto il presidente della Coldiretti, Piero Salcuni, a paventare un trasloco dei punti vendita. 

«Confesercenti - commenta il presidente provinciale Carlo Simone - non condivide la richiesta di Coldiretti di una diversa collocazione per i banchi degli agricoltori perché si pensa di dare fastidio. Confesercenti ha sostenuto all'epoca la collocazione in quell'area del mercato Coldiretti e resta ferma su tale posizione. Non si può scappare perché si dà fastidio. L'occasione è invece propizia per rilanciare la nostra disponibilità a una maggiore coesione tra le associazioni e le forze dell'ordine per combattere l'illegalità e le forme di prepotenza. Come siamo disponibili a collaborare con Coldiretti per ripristinare e mantenere il mercato in quell'area, ma non siamo disponibili a scappare».

Scritto da Alessia Colaianni
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %