testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Bari e i binari della discordia: Emiliano nega l'evidenza

Una politica fallimentare, quella di Michele Emiliano per il senatore del Pdl Luigi D'Ambrosio Lettieri. Non fa sconti su nulla il senatore che, anzi, raddoppia e sottolinea come non solo bisogna sottolineare soltanto fallimenti, ma Emiliano ed i suoi continuano a negare perfino l'evidenza. Ecco le parole di D'Ambrosio Lettieri, coordinatore cittadino PdL Grande Città di Bari.

“Negare l’evidenza è ormai un’arte per la sinistra di Emiliano. Scende l’occupazione, sale il numero di aziende che abbassano le saracinesche, cala a picco la qualità della vita. Si portano a termine faticosamente dopo nove anni i progetti messi nero su bianco dall’amministrazione Di Cagno Abbrescia - compreso quello del treno che collega l’aeroporto di Bari ai comuni del nord-barese e lo stesso capoluogo - e interrotti dalle belle speranze indotte da una ingannevole stagione del cambiamento purchessia".

"Restano al palo progetti importanti come l’asse Nord-Sud, la Caserma Rossani, la riqualificazione del lungomare San Girolamo e del lungomare Sud - praticamente in mano a protettori e malavita - il parco Perotti e il Parco ex Fibronit. Ma anche il Teatro Margherita, la rete stradale, il decentramento, le municipalizzate, il nuovo carcere, le periferie (tra Palese e Carbonara c’è l’imbarazzo della scelta per la palma res delle incompiute e della marginalizzazione), la condotta Matteotti e la fogna di Pane e Pomodoro, gli uffici giudiziari. Sulla sicurezza solo parole buttate nel vento dell’emergenza. Come per i passaggi a livello della morte. Moltissimi i cantieri aperti e lasciati a languire, con la scusa politicamente corretta del Patto di stabilità, per non parlare delle piazze e del verde, tutto nel degrado più totale.  La cultura? Chi l’ha vista, solo un fiore all’occhiello della propaganda. Grandi annunci, fatti zero. Il Covent Garden nella Rossani, il Museo d’Arte Moderna per il Margherita, il Central Park di Fuksas, la smart city e tutti quei bei progetti di fruibilità che avrebbero finalmente liberato il lungomare verso san Giorgio dall’inquietante susseguirsi di ruderi a luci rosse.

E’ la fotografia di Bari, purtroppo. Una città dove una Zsr ti trasforma in una  star. Fa niente se nel frattempo la visione urbanistica e quella della mobilità sono grandi sconosciute in cui si perdono piste ciclabili da condominio. Ma quando si dice la verità, a qualcuno viene l’orticaria.

Invece, sarebbe più utile e proficuo che la realtà facesse da stimolo ad ogni confronto”.

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %