testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Pianoforte di Nino Rota. Finalmente il restauro

Fare il benefattore culturale a Bari è un'attività difficile, non apprezzata e contrastata. Bisogna insistere, non demordere e non scoraggiarsi.

Poi i risultati arrivano. Con ritardo, con fatica, ma arrivano. È il caso dello storico pianoforte di Nino Rota.

Fu donato dagli eredi al Conservatorio di Bari. In altri paesi sarebbe stato un evento culturale da festeggiare.

A Bari il pianoforte finì in deposito.

A tirarlo fuori ci hanno pensato alcuni cittadini, figli di quella grande e illuminata borghesia di cui Bari avrebbe tanto bisogno, che, riuniti in un comitato rappresentato dall'ing. Mimmo Di Paola, hanno trovato i fondi necessari per il suo restauro. Tutto facile, quindi? Manco per idea, per arrivare a un'intesa con il Conservatorio, proprietario del pianoforte, ci è voluto più di un anno.

Burocrazia, miopia, indifferenza hanno ritardato ciò che altrove si sarebbe fatto in pochi giorni. Comunque, bando alle polemiche e alle recriminazioni. L'accordo è stato fatto e quanto prima si procederà al restauro e alla valorizzazione dell'importante reperto.

Una Bari diversa si può fare. Basta volerlo.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %