testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Tares, la Giunta barese approva le linee guida

La Giunta municipale ha trasmesso in data odierna al Consiglio comunale per l’approvazione di competenza i provvedimenti relativi all’impianto complessivo della manovra tributaria propedeutica al bilancio previsionale 2013.

A differenza di quanto sta accadendo in altri Comuni, visti anche i dati pubblicati oggi dalla CCGIAA di Mestre e nonostante le incertezze nelle decisioni da parte del Governo in materia fiscale, l’introduzione della Tares, a copertura totale del servizio, "non comporterà alcuna “stangata” per i cittadini baresi", secondo quanto comunicato ufficialmente dal Comune e confermato dal sindaco Michele Emiliano sui social network.

Anche questa volta l’impostazione data dalla Giunta si fonda sul principio della perequazione fiscale, con un’attenzione specifica alle fasce più deboli della cittadinanza. In particolare, il sistema delle agevolazioni e riduzioni consentirà, anche mediante meccanismi di premialità per comportamenti virtuosi, la gradualità dell’imposizione fiscale della nuova tassazione che, come noto, fonda la propria natura sul principio comunitario del “chi inquina paga”. Il sistema delle agevolazioni prevede l’utilizzo del modello ISEE, cioè l’indicatore sociale ed economico dei nuclei familiari, per l’applicazione di riduzioni tariffarie, ed anche esenzioni, in virtù delle reali condizioni socio-economiche e, quindi, non solo unicamente legate al reddito dichiarato.

Altre riduzioni sono previste come premialità per comportamenti virtuosi che consentano di raggiungere livelli ottimali di raccolta differenziata e recupero di alcune frazioni merceologiche del rifiuto e, in particolare, forme di riduzione tariffaria fino al 40% della parte variabile della Tares per tutte le utenze commerciali che avviino al recupero i propri rifiuti prodotti.

Anche per quanto riguarda le utenze abitative sono previste riduzioni del 10%, della parte variabile della tariffa, legate alla raccolta differenziata di quartiere, e del 30% per i singoli utenti che conferiscono in modo differenziato i rifiuti attraverso i centri di raccolta AMIU e quelli mobili che saranno allestiti dalla stessa azienda.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %