testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Margherita: la polemica sulle nomine del sindaco

“Resto sbigottito, dovendo commentare oltre agli attacchi politici anche quelli inspiegabili di certi sindacati, in merito alla questione dello staff”. Così, il sindaco di Margherita, Paolo Marrano, a proposito della missiva giunta nei giorni scorsi al Palazzo di Città, nella quale il sindacato dei Vigili urbani Sulpl pone in discussione le prestazioni gratuite dei 5 collaboratori del primo cittadino.

A firma del segretario Nicola De Vincenziis, la lettera sottolinea una presunta illegittimità nel rapporto tra l’Ente comunale e 5 professionisti che il sindaco Marrano ha scelto per affiancare gli uffici comunali, a titolo gratuito e  volontario. “Le normative prevedono prestazioni di questo genere – spiega il sindaco, in risposta al Sulpl – e non temiamo alcun tentativo di intromissione in ordine a quanto deciso da questa amministrazione”.

I decreti sindacali di nomina dello staff giungono in ottemperanza a quanto previsto già dalle delibere di Giunta 120/2012, in materia di ordinamento degli uffici e dei servizi, e 70/2013. Nella lettera del Sulpl si cita il Testo unico degli Enti locali, che all’articolo 90 disciplina il rapporto con eventuali collaboratori esterni alla pianta organica.

È possibile ricorrere ad ausili esterni in caso di mancanza di professionalità specifiche all’interno dei ruoli del personale comunale. Resta da chiarire il problema dei compensi ai collaboratori, valutando la possibilità di prestazioni non retribuite, eccezion fatta per la copertura assicurativa del caso.Questo è quanto stabilito dalle norme in vigore.

“L’articolo 769 del Codice civile – spiega il sindaco Marrano – inquadra rapporti come quelli contestati tra l’Ente ed il mio staff, definendo il concetto di ‘donazione’, quale contratto con cui una parte arricchisce l’altra per spirito di liberalità. Niente di più lineare e trasparente, a maggior ragione considerando che i 5 professionisti incaricati non hanno vincoli di orario, né gerarchici, né di esclusiva”. Il tutto, proprio per evitare che in futuro possa essere avanzata da chicchessia alcuna richiesta di riconoscimento per lavoro subordinato. “Abbiamo agito nel massimo rispetto delle leggi – conclude il sindaco – . Ci spiace francamente che si intenda strumentalizzare una questione simile, invece di essere grati a 5 professionisti di Margherita che in un momento simile hanno accettato di rimboccarsi le maniche per il bene comune, a vantaggio della collettività, senza alcun ritorno personale”.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %