testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Lecce, linea dura del Comune contro gli imbrattamenti

"Il Comune di Lecce sulla base delle ingenti spese che dovrà sostenere per la pulizia e il ripristino, chiederà di costituirsi parte civile nel processo ai due imbrattatori di muri". A dichiararlo è l'assessore alle Politiche Ambientali di Lecce Andrea Guido dopo che sabato scorso due giovani, uno tarantino e l’altro brindisino, armati di bombolette di vernice spray, sono stati sorpresi a imbrattare i monumenti del centro storico, prendendo di mira, in particolare, la facciata dell’antica chiesetta di Sant'Elisabetta  in via Libertini, risalente alla seconda metà del XVI secolo.

"Costituirsi parte civile - spiega l’assessore Guido – è il metodo previsto dalla legge per consentire alla vittima di un reato di chiedere il risarcimento dei danni direttamente nel processo penale. E l’Amministrazione di Lecce, in questa occasione, di danni ne ha subiti diversi. Sia chiaro, la linea dura contro gli imbrattamenti può andare di pari passo alle politiche di sostegno e promozione dell’arte di strada, di cui il writing di qualità è espressione, ma episodi come quello di sabato, che con l’estetica della street art hanno poco a che fare, non possono essere più tollerati".

Scritto da Andrea Dammacco
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %