testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Paparesta lascia: nessuna nostalgia

Bari - A poco  più di sei mesi dal termine del mandato, Michele Emiliano "perde" un altro assessore, Gianluca Paparesta, ex arbitro internazionale di calcio, che si dimette per "per motivazioni strettamente legate ad impegni professionali" (leggi commenti alle partite sul pay per view mediaset), dichiarando tuttavia la sua disponibilità a restare a disposizione della città per il bene di Bari.

Fuori dal politichese vacuo, Paparesta ha preferito fare ciò che gli è sicuramente più congeniale (e che alla comunità non costa nulla) piuttosto che non combinare niente a pagamento collettivo. Il bel Gianluca (che a pensarci bene ha proprio la faccia e l'allure di un Missionario della Libertà con cravatta di Forza Italia ben stirata), cui era stato affidato il marketing territoriale, una di quelle definizioni che piacciono tanto agli spin doctor e che poi si rivelano essere delle scatole vuote di senso e di significato, passerà alla Storia di questo comune perla sua assoluta e incontrovertibile inutilità, come la piccola pattuglia di altri assessori inutili (o incapaci) messi da Emiliano solo per motivi bassamente partitici: il mitico Franco Albore, defenestrato da qualche mese e sostituito, finalmente, con qualcuno che almeno sa quello che dice e fa quello che deve (Rocco De Franchi), l'inconcludente Maria Maugeri, che passa da un canile mal gestito ad una raccolta differenziata in totale fallimento, l'inenarrabile Fabio Losito, che sta causando danni infiniti a famiglie, docenti, librai e ragazzini con le sue folli politiche dell'istruzione e che, last but non least, si è pure inventato l'osceno nome "la tana del ghiro" per un asilo infantile, il settimo, sulla cui costruzione non ha alcun merito.

Ma la pattuglia degli inutili non può che chiudersi con il più inutile di tutti, Filippo Barattolo, una vero residuato bellico che dai tempi d'oro della Bari da bere (PSI) ha attraversato come il flying dutchman tutti i mari tempestosi di questa pozzanghera mefitica che è diventata Bari, e ora vegeta non facendo un accidente di niente in un Assessorato di cui egli stesso ignora le prerogative.

Addio, Gianluca. Non ci mancherai.


Scritto da Fortunata Dell'Orzo
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %