testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Rinascibari: Bar Savoia e burocrazia amica

Riceviamo dall'associazione RinasciBari e pubblichiamo il seguente comunicato.

Il Comune di Bari sospende la licenza al Bar Savoia (via Calefati) perché si rende necessario un adeguamento alle attuali norme di sicurezza per quanto riguarda sia la sua superficie interna che quella della struttura esterna. Questo quando solo pochi giorni addietro era stata comminata a quel bar una multa di 154 euro dando a chi lo gestisce due mesi di tempo per l’adeguamento alle norme vigenti. Le due decisioni appaiono decisamente discordanti. Ma non è questo il punto.

La recessione economica ha determinato in noi di “RinasciBari” il convincimento che un elemento essenziale della ripresa debba essere il rilancio della piccola e media impresa. A tal fine occorrerebbe, fra l’altro, un completo mutamento di strategia da parte delle amministrazioni comunali che dovrebbero passare dall’attuale regime sostanzialmente sanzionatorio a un regime di dialogo con gli amministrati che così facendo potrebbero contare su di una “burocrazia amica”. Una burocrazia che semplifichi la vita a quanti stentano a tenere in vita la propria attività e che in casi come questo anziché comminare sanzioni facciano tutto quanto possibile per aiutare l’imprenditore a non interrompere lo svolgimento del suo lavoro. Nel caso di specie evitando che 15 famiglie perdano il loro reddito. Una burocrazia che quindi non sia cieca ma ragionevole e che operi tenendo presente il contesto (fisico, economico, umano).

Che sia consapevole che se è essenziale che altre aziende nascano è indispensabile che quelle esistenti debbano essere tenute in vita a tutti i costi. Se del caso proponendo allo Stato modifiche legislative da attuare con urgenza. Non dubitiamo, poi, che i tecnici del Comune abbiano rilevato qualche difformità rispetto a quanto le regole comporterebbero.

Sarebbe però da comprendere come mai questa azienda funziona da circa quindici anni. Se le inadempienze derivano da leggi intervenute dovrebbe anche essere logico tollerare quelle che non minacciano la salute dei cittadini o la qualità dell’ambiente urbano.

Siamo prossimi alla elezione di un nuovo sindaco. “RinasciBari” auspica che ciascun candidato includa nel suo programma l’adozione di un simile codice di comportamento nel caso in cui dovesse divenire sindaco. L’intelligenza deve prevalere sugli automatismi. I cittadini non sono robot ma lo devono ancor meno essere gli amministratori pubblici. Certo, le regole devono essere rispettate ma non si può essere ossessionati da esse né essere vessati da irrazionali e inopportune intransigenze.

Associazione RinasciBari
Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %