testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Via Sparano, guai per il venditore di caldarroste

Peppino Lamacchia, il famoso caldarrostaio di via Sparano, sarebbe stato arrestato nel tardo pomeriggio di mercoledì, dopo una concitata discussione con i vigili urbani.

A testimoniarcelo, senza tema di indicare nome e cognome sono due parenti del Lamacchia che, insieme a numerose altre persone, hanno assistito a tutta la scena: Nicola Lamacchia e Francesco Piperis, rispettivamente nipote e cugino dell'uomo arrestato.

Secondo la ricostruzione dei due, Peppino Lamacchia, un uomo d'età avanzata che avrebbe anche subito alcune operazioni per l'istallazione di diversi bypass, è stato dapprima avvicinato da una pattuglia di vigili che gli hanno contestato l'assenza della licenza per la vendita delle caldarroste.

Il Lamacchia si è difeso raccontando d'avere avuto in Regione, non è chiaro da chi, assicurazione che "era tutto a posto" e che non c'era da preoccuparsi in caso di controllo dei vigili. La risposta, sempre a detta dei due testimoni, non ha convinto le guardie municipali, raggiunte nel frattempo da altri colleghi e la discussione, via via più animata e concitata, sarebbe presto degenerata sino al punto che il Lamacchia è stato ammanettato e "trascinato via", sempre a detta di chi ha assistito alla scena.

Da noi interpellato, Stefano Donati, comandante dei vigili urbani di Bari ha smentito sia l'uso delle manette sia il "trascinamento" del lamacchia. "Aveva iniziato a minacciarci di morte" ha precisato Donati "e allora siamo stati costretti ad arrestarlo e a portarlo al comando".

Ma dopo averlo identificato, gli uomini della Polizia Municipale lo hanno rilasciato. "L'abbiamo denunciato a piede libero per minaccia a pubblico ufficale. Avremmo potuto arrestarlo, ma abbiamo avuto compassione di lui: si tratta di un uomo anziano e per giunta sofferente" ha concluso Donati.

Scritto da Fortunata Dell'Orzo
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %