testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Bitonto: il Pdl chiede lo stato di calamità in agricoltura

Zero piogge, prodotti esigui e campi assetati d’acqua. È questo il panorama desolante che in questi giorni offrono le campagne dell’agro di Bitonto e non solo.

La siccità prolungata e devastante sta mettendo in ginocchio l’agricoltura pugliese. A denunciarlo sono i consiglieri comunali del Popolo della Libertà del Comune di Bitonto Domenico Damascelli e Carmela Rossiello, che chiedono a gran voce alla Regione Puglia di concedere lo stato di calamità naturale, dopo i necessari sopralluoghi di verifica.

La situazione descritta dal capogruppo Domenico Damascelli è drammatica: “La campagna olearia appena iniziata è stata fortemente compromessa dalle gravi e persistenti carenze idriche dell’ultimo anno, che hanno causato ingenti ed irreparabili danni sia all’olivicoltura sia a tutte le altre coltivazioni dell’agro rurale. La costante siccità ha persino determinato il deperimento del prodotto che, purtroppo, non assicurerà più agli agricoltori un normale e giusto ristoro economico al loro duro lavoro con ripercussioni economico-finanziarie molto sfavorevoli, tali da determinare il rischio di non riuscire, in alcuni casi, a coprire i costi sostenuti per la produzione dei frutti”. “Anche nelle superfici dotate di impianti d’irrigazione, notevolmente delimitate rispetto all’intero agro rurale bitontino, -osservano Damascelli e Rossiello- le coltivazioni non hanno tratto giovamento per l’incalzante aridità che ha colpito tutta la zona agricola. In certi casi, si rileva persino il rinsecchimento di alcune colture agricole, che hanno patito gravi ed evidenti danneggiamenti organici, riportando finanche problemi allo stato vegetativo e al processo produttivo delle piante”.

Ovvie le conseguenze disastrose per l’economia, già fortemente danneggiata dalla crisi in atto.

Ora, la normativa vigente stabilisce che il Ministero delle politiche agricole e forestali, previo accertamento degli effetti degli eventi calamitosi, dichiari, entro trenta giorni dalla richiesta delle Regioni interessate, l'esistenza del carattere di eccezionalità delle calamità naturali, individuando i territori danneggiati e le provvidenze sulla base della richiesta.

Lo scorso anno la Regione Puglia, dopo svariate sollecitazioni, provvide in tal senso.

“È opportuno, quindi, che la Regione si attivi immediatamente per costatare i danni subiti dalle piantagioni agricole e, successivamente all’accertamento del danno, per richiedere la dichiarazione dello stato di calamità naturale al Ministero per le Politiche Agricole e forestali”, si auspicano i rappresentanti del centrodestra bitontino.

Che, altresì, propongono “la possibilità per le Regioni di concedere la “maggiorazione dei consumi” del carburante ad accisa agevolata, per permettere agli agricoltori di poter effettuare eventuali approvvigionamenti straordinari con mezzi aziendali e svolgere ulteriori operazioni colturali straordinarie richieste dalle particolari condizioni ambientali eccezionali verificatesi”, provvedimento attuato un mese fa, tra l’altro, per la provincia di Taranto.

Dunque, imperativo è l’invito conclusivo rivolto all’Ufficio Provinciale Agricoltura della Regione Puglia affinché siano effettuati ad horas i sopralluoghi al fine di accertare i gravi ed irrimediabili danni subiti dalle colture agricole.

Si propone, inoltre, al Servizio Alimentazione dell’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia la concessione della “maggiorazione dei consumi” del carburante agricolo.

“È necessario che l’Amministrazione Comunale dedichi particolare considerazione a tale questione e solleciti il Presidente della Giunta della Regione Puglia e l’Assessore Regionale all’Agricoltura ad approntare la relativa deliberazione della giunta regionale con cui approvare celermente la richiesta dello stato di calamità naturale al Ministero per le Politiche Agricole e forestali che, come previsto dalla legge, può emanare il decreto soltanto su istanza della Regione”, concludono perentori Damascelli e Rossiello.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %