testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

PD Valenzano: Francesco Calé è il nuovo segretario

Francesco Calè è il nuovo segretario del circolo PD di Valenzano. 40 anni, laureato in filosofia, presidente del locale circolo ARCI, milita da tempo nelle fila del centro-sinistra valenzanese. La sua nomina, nonché la composizione del nuovo direttivo, sintetizza la linea seguita dal circolo negli ultimi 3 anni: un percorso che coniuga esperienza e rinnovamento.

“Soprattutto negli ultimi anni – esordisce il neo segretario – il circolo ha visto crescere la partecipazione di forze giovani e fresche che hanno due meriti: conferire al gruppo nuove energie e far riappassionare al dibattito politico diversi militanti storici”. Partecipazione al circolo che stride con le polemiche degli ultimi giorni sulla regolarità dei congressi di circolo a livello nazionale. “Il circolo PD di Valenzano è una realtà sana in cui gli iscritti partecipano e si confrontano – precisa Calè – Il congresso locale si è svolto nella massima regolarità: non c'è stata nessuna grande discrepanza fra numero di partecipanti al dibattito e votanti”.

Il nuovo segretario dovrà ora confrontarsi con la difficile situazione politica locale: mentre la sentenza del TAR Puglia dello scorso 18 ottobre ha annullato l'elezione del sindaco Antonio Lomoro - ora in attesa del pronunciamento del Consiglio di Stato -, maggioranza e opposizione sono protagonisti di un duro scontro quotidiano sfociato in pesanti insulti e minacce, come denunciato dal consigliere di SEL Tonio De Nicolò. 

In tutto questo, il PD a Valenzano non ha rappresentanti in consiglio comunale: “La legge elettorale non premia quei partiti che, come nel nostro caso, decidono di presentarsi da soli alle elezioni – specifica il segretario - La nostra scelta consapevole, nata dalla volontà di non tradire i nostri valori, non ci ha condotto fra i banchi del consiglio comunale nonostante ci siano state liste meno suffragate del PD”.

Assenza in consiglio che non significa silenzio. “Non abbiamo consiglieri, eppure ci stiamo muovendo sul territorio attraverso iniziative che ci permettono di ascoltare i cittadini e analizzarne i bisogni”. Non mancano comunque critiche all'attuale amministrazione comunale, in linea con le proteste di buona parte dell'opposizione. “Salvaguardare i diritti delle minoranze significa difendere gli elementi qualificanti della democrazia – ammonisce Calè – Non se ne può più di Consigli Comunali convocati con poco preavviso per non permettere all'opposizione un attento studio degli atti amministrativi, nonché il loro continuo ridursi a vergognosa ed accesa gazzarra”.

Spiragli di dialogo, quindi, con gli altri soggetti del centro-sinistra valenzanese. “Per noi rimangono fermi i valori già enunciati e condivisi durante la precedente campagna elettorale e fissati nel nostro programma per il rinnovamento di Valenzano: sulla base di quelli siamo disponibili a cercare un confronto e possibili convergenze”.

Scritto da Lino Castrovilli
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %