testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Bari: una campagna elettorale a colpi di bazooka

Michele Emiliano ha deciso che Antonio Decaro, parlamentare pd, è "il sindaco che Bari ha già eletto". E' entrato a piedi uniti nella competizione delle primarie del centro sinistra, dichiarandone, di fatto, la totale inutilità, almeno per il PD. Anche se Decaro, al momento, non ha ancora confermato se accetterà o meno la candidatura.

Pietro Petruzzelli, il "giovane" avvocato piddino, simbolo da sette mesi di un rinnovamento che in realtà è solo di facciata,  può rassegnarsi: potrà aspirare, al massimo a un posto in Consiglio (anche se qualcuno dell'entourage gli sta suggerendo, con ogni logica, di pensare anche alla prossima municipalità Murat, San Nicola, Libertà, Madonnella, Japigia-Torre a Mare, una delle cinque della nuova città metropolitana.

Resta da capire come reagirà il resto della coalizione: se Realtà Italia ha sottoscritto il regolamento e sta raccogliendo le firme necessarie, SEL è ancora alla finestra, contestando in parte l'accordo raggiunto, e non è escluso che pensi a competere per il Comune di Bari, con una sua proposta: Michele Laforgia è fra i nomi più gettonati.

Intanto, la candidatura d Mimmo Di Paola, che ha riunito Forza Italia ed una galassia di oltre venti sigle, fra le quali il Gruppo Indipendente Libertà barese, e che il 3 gennaio incontrerà il Nuovo Centrodestra di Massimo Cassano (che nei giorni scorsi ha visto anche Michele Emiliano), ha fatto imbracciare i bazooka ai commandos politico-giornalistici che stanno spianando la strada a Decaro candidato sindaco.

Ed ecco la storia del compenso faraonico (pari a 473.000 euro annui,tre volte il compenso del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, e cinque volte il compenso di Angela Merkel), che Di Paola avrebbe percepito come manager di Aeroporti di Puglia e di responsabile della sicurezza, compenso del quale Emiliano afferma di non essere mai stato al corrente.

E' probabile che lo stile aggressivo (che comprende grandi lodi ai giornalisti che, quando servono, fanno bene il lor mestiere, salvo poi a dimenticarsene quando magari gli stessi giornalisti, sempre per fare bene il loro mestiere, vanno contro il potere), sarà la cifra di una campagna elettorale che si presenta complicata, soprattutto dalla stanchezza e dalla disillusione di un elettorato massacrato dalla crisi e dalla inettitudine della politica.

Scritto da Fortunata Dell'Orzo
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %