testata_web_pdo_5verde.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Sistema aeroportuale Brindisi - Curto: Sindaco oscurantista

Brindisi contro Grottaglie, Grottaglie contro Foggia, tutti contro Bari. La mappa degli aeroporti pugliesi spesso viene interpretata come una sorta di gioco di ruolo, dove le amministrazioni locali sono in conflitto tra di loro. Tutti pensano che l'impianto migliore sia il proprio. Tutti pensano che bisogna investire su di se' (possibilmente a discapito degli altri scali), e sono in pochi, davvero in pochi, a progettare con una visione d'insieme.

E' sulla qualità dei servizi che bisogna investire, sulle opportunità tusitiche e logistiche, senza pensare a posizioni di rendita o, peggio ancora, a beceri discorsi campanilistici.

“Il ruolo e la funzione dell’aeroporto di Brindisi non si difendono con una politica oscurantista, finalizzata  allo sfruttamento parassitario di una rendita di posizione acquisita non certamente per merito di chi oggi governa la città di Brindisi. Al contrario, devono costituire la naturale conseguenza della qualità dei servizi, della loro efficienza, nonché delle più diversificate capacità di richiamo della città”.
 
Lo afferma in una nota l’ex senatore Euprepio Curto, attualmente consigliere regionale pugliese, a seguito delle preoccupazioni del sindaco di Brindisi per l’eventuale apertura al traffico passeggeri dell’aeroporto di Grottaglie. 
 
“Brindisi – ha dichiarato Curto – vive un momento  di straordinaria  notorietà  nazionale grazie ai clamorosi risultati conseguiti da Enel Basket. Ci sarebbe pertanto da aspettarsi  un adeguato e corrispondente salto di qualità rispetto ad una politica dei trasporti che non può limitarsi alla superata funzione di mera locomozione, ma che è fatta di infrastrutture di contesto, di conoscenza del territorio, di ospitalità,  di eventi”.
 
“Invece – ha proseguito l’esponente politico – il sindaco di Brindisi continua a stare nel guado di una non-politica  altissimamente mediocre. Fatta di ritardi sui problemi seri (Tap), di mal riuscite  esternazioni  su  argomenti ad elevatissimo tasso di demagogia (la richiesta ad Enel  di tenere a suo esclusivo carico la realizzazione del nuovo Palazzetto), di amnesie gravi in tema di entrate pubbliche (tariffe Tares meno onerose a carico delle aziende chimiche e farmaceutiche, rispetto a quelle energetiche)”.
 
“In poche parole, una autentica delusione anche per chi, pur essendogli  stato avversario, aveva creduto nella possibilità di una diversa e più positiva politica a favore della città di Brindisi”.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %