testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Crisi, i pensionati pugliesi sempre più a rischio povertà e solitudine

Pensionati sempre più soli, isolati e poveri. E' quanto emerge dall'indagine, svolta dal Sindacato Pensionati Italiani della Cgil, sulla condizione degli anziani in terra pugliese. Una situazione sociale complessa che può minare le fondamenta della tenuta delle relazioni tra generazioni. Questa fascia di popolazione mostra di essere una grande risorsa pubblica che si stringe, purtroppo, nel privato di una vita a volte scarna, solitaria e deprimente: depressa dall'assenza di luoghi e di attività da sviluppare fuori casa.

Alla presentazione dell'indagine erano presenti Maria Antonelli, segretario generale Spi Cgil Bari, il sociologo Leo Palmisano, Giuseppe Gesmundo, segretario generale Cgil Bari, il sindaco di Bari Michele Emiliano e Carla Cantone, segretario generale nazionale Spi Cgil.

Differenziati per provenienza lavorativa, economica, di genere e culturale, i pensionati intervistati (278, di cui 150 maschi e 128 donne), vivono di quello che percepiscono in una condizione domestica di grande carico di lavoro: sono sempre loro che curano se stesse e parte della loro famiglia. Nonostante ciò, un buon numero di pensionate e pensionati mostra di voler fare qualcosa, di volersi attivare per la città, di poter dare al proprio territorio un contributo di cura, affetto, controllo, sorveglianza, attivazione per il rispetto sostanziale del bene pubblico. Dunque la disponibilità a fare delle cose induce a riflettere su nuovi dispositivi di “impiego” dell’anziano come risorsa vivente e non morente. Essi stessi, allora, ribaltano il paradigma dell’invecchiamento e portano verso un’idea di seconda vita attiva orientata al servizio per sé e per la città.

In una nota lo Spi dichiara: "Il ruolo dello Spi, il Sindacato dei Pensionati della Cgil è determinante nell'istruire questa ri-attivazione per una socialità orizzontale, gratuita e gratificante, a patto che tutto ciò non significhi, per le Istituzioni Pubbliche, soltanto un risparmio economico, ma rappresenti un guadagno culturale e fattuale sul piano della convivenza e della civiltà. Allora ecco individuate le piste di intervento per lo Spi affinché le pensionate e i pensionati baresi possano collocarsi al centro della società cittadina e della nuova realtà metropolitana".

Scritto da Andrea Dammacco
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %