testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Primarie Bari: i numeri incoronano Realtà Italia primo partito

Il giorno dopo, i numeri fanno ancora più impressione: 21 mila baresi, in una domenica piovosa e freddissima, vanno a dire chi vorrebbero come sindaco, nel centro sinistra. Il 23 febbraio mette fine a una serie infinita e velenosa di polemiche, di offese gratuite e mai corroborate da uno straccio di prova e, soprattutto, tutte a senso unico. 

Antonio Decaro, sostenuto dal Pd e da altre dieci sigle fra partiti, associazioni e movimenti, alla fine vince con 10.500 voti pari al 53 per cento dei voti validi.

Elio Sannicandro che formalmente corre da solo, ma è comunque espressione organica al PD, con mille voti, racimola il suo cinque per cento.

Giacomo Olivieri, candidato di Realtà Italia, con 9.000 voti, pari al 42 per cento dei consensi, arriva secondo e, soprattutto, lancia il suo partito al primo posto fra le compagini baresi che si rifanno al centro sinistra.

E è da questo dato oggettivamente impressionante che è partito Tommy Attanasio, portavoce di Realtà Italia per il commento al voto, davanti a una platea di giornalisti delusi dal fatto che lui, Giacomo Olivieri, non fosse lì presente come era stato annunciato. "Giacomo è al lavoro in Abruzzo, dove abbiamo ben presto da confrontarci con le regionali" ha spiegato Attanasio "ed è l'occasione per dare a voi una rappresentazione plastica del nostro movimento, sul cui simbolo, come vedete, non c'è il nome di Olivieri ma quello del partito".

"Realtà Italia ha avuto risultati eccezionali soprattutto nei quartieri popolari, come il San Paolo (61 per cento) e il Libertà (52 per cento), con un ottimo 49 per cento a Carbonara" ha proseguito Attanasio "una conferma che aver impostato il nostro programma elettorale quasi esclusivamente sui temi forti del welfare, dell'occupazione e della soluzione delle principali emergenze, risponde perfettamente ai grandi bisogni dei nostri concittadini".

Attanasio ha poi ribadito che "non mi pare di aver visto nel programma di Decaro le stesse pressanti priorità che noi abbiamo inserito nel nostro. E' su questo che deve convergere la coalizione, su questi temi, su queste priorità. Altrimenti non siamo per nulla interessati ad una coalizione che non abbia il welfare fra le priorità assolute della sua azione amministrativa".

Attanasio è stato ancora più esplicito: "Possono anche tenersi gli assessorati all'urbanistica, al bilancio o a quello che vogliono. A noi interessa soltanto un mega assessorato al welfare, commercio e turismo perchè si possano mettere in pratica azioni concrete ed efficaci per combattere la povertà, incrementare la ricchezza e far finalmente funzionare i servizi sociali. Abbiamo da un anno un centro studi che lavora solo su questo" ha concluso Attanasio.

Ad una precisa domanda che ipotizzava la fine della coalizione nel caso in cui Decaro non converga su queste priorità, Attanasio ha risposto "può succedere qualsiasi cosa", lasciando intendere anche una corsa in solitaria di Giacono Olivieri, o chi per lui, con i colori di Realtà Italia.

Abbiamo domandato se dopo i veleni, le accuse infamanti, il fango, in qualche caso, che Decaro attraverso i suoi sostenitori ha gettato su Olivieri, fosse arrivata almeno una telefonata da parte del vincitore al competitor giunto secondo. "Nessuna telefonata" ha risposto secco Vincenzo Brandi, responsabile degli Enti Locali nella direzione nazionale, chiedendo scusa alla stampa presente per l'assenza fisica di Olivieri alla conferenza stampa. "Ma noi siamo un movimento di persone" ha concluso "non un partito personale".

Alla conferenza stampa ha partecipato anche Paolo Galante, vicepresidente del Consiglio regionale di Basilicata e capogruppo per Realtà Italia.

 

 

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %