testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

A San Pasquale un gazebo extraelettorale

Questa Bari qua. È nel quartiere San Pasquale, il più scientifico tra i più dotti. Un luogo sacro a Quagliariello, Ernesto a cui Bari dedica il suo campus. È qui, alla via Orabona che si apre uno dei cancelli in cui albergano le facoltà della tecnica e della natura; il luogo in cui dalla Puglia e dintorni i ragazzi trattengono gli ultimi scampoli della vita da teen. Ed è alla copisteria campus che si recano più di ogni altro luogo a fotocopiare quaderni recuperare appunti e contemplare il proprio futuro. No, non tra le pagine di Focus, sui ponti sul National Geographic, ma sono riusciti ad allungare in qualche modo il tunnel CERN di Ginevra, almeno stando al dissesto delle strade, come Franco tiene a far notare: "Qua., qua fai qua la fotografia, dalla vedere al sindaco quanto è bravo".

Qui, dove Luigi presenta con simpatia ed orgoglio, i suoi amici, il suo tempo.

Si incontrano tutti i giorni in questa piazzetta a un metro dalla copisteria Campus e da una delle salumerie della zona di cui, non hanno palesemente bisogno. "La birra la teniamo già. Vedi sta qua al fresco". Accanto alla tenda, degna di una campagna elettorale all'avanguardia sostano - senza tregua- , al riparo dal solo, due congelatori. Contenitori di Peroni gentilmente concessi da "quello che ci porta la birra", continua Luigi.

Non giocano a carte come sotto il Fico dell'omonima piazzetta romana, ma passano dalla scopa al burraco. Forse perché in un processo involutivo, questi signori non sono tutti anziani. I tessuti di alcuni di loro sono ancora ricchissimi di connettivo, non hanno neanche trent'anni, indossano occhiali dalla montatura bianca e sono vestiti alla moda. Altri, come Franco e Luigi hanno la fronte solcata di rughe, un sorriso non completo, ma piano. "Stiamo qua, se no dove dobbiamo andare? Giochiamo a carte, stiamo all'aria aperta, ci beviamo una birra e poi andiamo a casa a mangiare". Si dicono sono soddisfatti della loro città, invitano a scattare foto alle strade; a ridosso del marciapiede sono impraticabili e pericolose."Falle vedere, sono tutti bravi a mangiare e a rubare, fai vedere qua che sta tutto rotto.

E mentre qualcuno esulta per una canasta e qualcun altro fa notare il degrado di certe abitazioni, nessuno, nessuno di loro lamenta qualcosa per se stesso. E con una nota di orgoglio domanda"Hai visto che bello, sapessi quanto è utile, quando piove, questo gazebo".
Scritto da Maria Pia Ferrante
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %