testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Cerignola accoglie l'Europa

Il progetto di partenariato multilaterale “Comenius”, che prevede un programma d’azione comunitario nel campo dell’apprendimento permanente per il settore dell’istruzione scolastica secondaria, teso alla promozione di scambi e cooperazione tra istituti scolastici dei 28 Stati membri dell’Unione Europea, si è concluso a Cerignola, nella scuola media Pavoncelli. 

L’ultima tappa, “Vivre Mon Collège”, che segue  una  settimana di visite, escursioni e incontri  tra  le delegazioni di alunni e docenti di sei scuole straniere di altrettanti paesi dell’Ue, ospitati dalle famiglie dei ragazzi italiani, si è svolta nella “Pavoncelli”, la prima scuola secondaria di 1° grado di Cerignola a vantare il riconoscimento dell’ammissione al progetto.

Il progetto è stato coordinato dalle docenti Gabriella Moscarella, Rosa Quacquarelli e Giulia Giuliano, insegnanti rispettivamente di francese, matematica ed inglese, con l’appoggio del Dirigente Scolastico Vito Panebianco e la collaborazione dell’intero Consiglio di Classe della terza H.

Il Comenius, di durata biennale, ha visto gli alunni delle classi selezionate dall’ istituto e i docenti lavorare su diversi temi di interesse comune nell’ambito della normale attività scolastica, tra i quali le mobilità transnazionali e i soggiorni gratuiti presso i Paesi partners.

Gli alunni sono stati ospitati di volta in volta dalle scuole europee  partecipanti al  Comenius, dove  hanno potuto direttamente conoscere nuove e diverse realtà.

Sempre nell’ottica degli scambi interculturali, la scuola Pavoncelli, nel corrente anno scolastico, ha realizzato anche un gemellaggio con una scuola francese di Dunquerque, dove 17 alunni e alunne sono stati ospitati in famiglie francesi e, nel mese di maggio, i ragazzi francesi soggiorneranno per una settimana a Cerignola.

L'eurodeputato Salvatore Tatarella, presente all'evento conclusivo insieme agli alunni, ai docenti e alle autorità locali, ha sottolineato "l’importanza degli investimenti europei per l'istruzione e la formazione, e il vantaggio – per gli alunni di oggi - di viaggiare in tutta l'Europa con un'unica moneta e una sola carta d'identità, a differenza delle generazioni precedenti che hanno dovuto sopportare, in soli 30 anni, due guerre mondiali con 15 milioni di morti”.

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %