testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Bari: Partipilo e l'incompatibilità, in Comune sono sereni

Può un dirigente della Camera di Commercio essere al tempo stesso assessore nella città di cui è dirigente di un Ente della Pubblica Amministrazione? La domanda non è peregrina, e la risposta serve a stabilire se, secondo la legge, l'assessore al Bilancio e vicesindaco di Bari si trovi o meno in una condizione di incompatibilità.

L'articolo 9 del decreto legislativo 31/2013 sul punto è chiaro: "Gli incarichi amministrativi di vertice e gli incarichi dirigenziali, comunque denominati, nelle pubbliche amministrazioni, che comportano poteri di vigilanza o controllo sulle attività svolte dagli enti di diritto privato regolati o finanziati dall'amministrazione che conferisce l'incarico, sono incompatibili con l'assunzione e il mantenimento, nel corso dell'incarico, di incarichi e cariche in enti di diritto privato regolati o finanziati dall'amministrazione o ente pubblico che conferisce l'incarico".

E la legge prosegue: "Gli incarichi amministrativi di vertice e gli incarichi dirigenziali, comunque denominati, nelle pubbliche amministrazioni, gli incarichi di amministratore negli enti pubblici e di presidente e amministratore delegato negli enti di diritto privato in controllo pubblico sono incompatibili con lo svolgimento in proprio, da parte del soggetto incaricato, di un'attività professionale, se questa è regolata, finanziata o comunque retribuita dall'amministrazione o ente che conferisce l'incarico".

Sarà chiamata, dunque, ad optare Angela Maria Partipilo? In Comune si dicono sereni.

"In relazione - sottolinea una nota del Comune - alle notizie diffuse sulla stampa locale in merito alla presunta incompatibilità istituzionale della vicesindaca, dott.ssa Angela Maria Partipilo, con il suo incarico professionale, facendo riferimento al decreto legislativo 39/2013, si precisa che le eventuali condizioni di incompatibilità riguarderebbero il suo incarico professionale, in quanto dirigente di un altro ente della PA, e non la carica di Assessora con cui oggi è entrata a far parte della squadra di governo della città di Bari".

"Pertanto, è l’ente di provenienza che dovrebbe  verificare l’eventuale incompatibilità e procedere di conseguenza agli adempimenti previsti dal dlg n. 39/2013".

L’Assessora Partipilo, di sua iniziativa, ha prontamente inviato una richiesta di verifica sull'eventuale situazione di incompatibilità all'Unioncamere nazionale, che si è impegnata a dare riscontro nel più breve tempo possibile.

Il sindaco Antonio Decaro e l’assessora Partipilo attenderanno l’esito di tali verifiche per fare eventuali ulteriori valutazioni. 

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %