testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Truebeam a Lecce, la Regione nicchia. L'appello di Perrone

Il sindaco di Lecce Paolo Perrone ha scritto una lettera all’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Donato Pentassuglia e al presidente della Regione Nichi Vendola per chiedere che si adoperino affinché le strutture sanitarie presenti nella nostra regione possano dotarsi di un TrueBeam, unacceleratore lineare capace di combattere il cancro con risultati eccezionali capace di eseguireradioterapia, radiochirurgia e radioablazione.

In questi mesi, del resto, il movimento che chiede l'istallazione dell'apparecchiatura al Vito Fazzi di Lecce è assolutamente trasverasale e ricomprende rappresentanti di tutti gli schieramenti politici e di movimenti civici e territoriali.

Attualmente, ed ogni anno in aumento, sono centinaia di cittadini salentini ammalati di tumore, costretti a sobbarcarsi viaggi costosi per ricorrere ad adeguate ed efficaci cure mediche.

"Per alleviare la loro sofferenza e gli enormi disagi - ha sottolineato Perrone - che sopportano quotidianamente avevamo sollecitato - così come ci era stato proposto da numerosi pazienti - l’acquisto di un acceleratore lineare di ultima generazione, il Truebeam, uno strumento capace di combattere il cancro con risultati eccezionali grazie alle notevoli caratteristiche tecnologiche".

"Con grande soddisfazione - prosegue la lettera - eravamo anche venuti a conoscenza della notizia relativa alla decisione della Regione Puglia di autorizzare la Asl di Lecce ad acquistare il Truebeam, da mettere a disposizione del Polo oncologico del “Vito Fazzi” di Lecce.  Ma allo stesso tempo avevamo anche aggiunto che saremmo stati vigili relativamente all’intero percorso burocratico che avrebbe accompagnato la vicenda fino al sospirato acquisto dell’apparecchiatura, presente al momento solo nelle strutture sanitarie di quattro città: Milano, Firenze, Empoli e Roma".

"Purtroppo, rischiamo di essere facili profeti, almeno a giudicare da quanto si sta muovendo attorno a questa vicenda. Giusto il tempo di apprendere della nota della Regione Puglia e siamo già costretti a registrare prese di posizione che lasciano alquanto perplessi, come quella del direttore di Radioterapia dell’Oncologico Vito Fazzi, che avanza dubbi sulla necessità di dotare la struttura sanitaria del suddetto acceleratore lineare. E allora, egregi signori, provate a dissipare i miei timori, convincetemi che siano infondati;  rassicuratemi sul fatto che l’iter per l’acquisto dell’acceleratore lineare Truebeam non incontri alcuni tipo di ostacolo e raggiunga l’agognato traguardo, per il bene della comunità e dei malati di cancro che  guardano a questa apparecchiatura altamente tecnologica come alla loro unica speranza di vita. "Confido nella Vostra comprensione per dare corso agli impegni presi e venire incontro così alle esigenze di tanti ammalati di tumore". 

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %