testata_web_pdo_5celeste.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Cerignola, l'odissea della scuola inagibile

Riceviamo da Movimento Politico "La Cicogna" di Cerignola e pubblichiamo.

Il Movimento Politico La Cicogna è costretto, con rammarico, a segnalare una nuova, grave, inescusabile inadempienza di questa dormiente amministrazione.
La scuola elementare Di Vittorio fu, nel maggio 2011, oggetto di valutazione della vulnerabilità sismica, affidata ad un collegio di periti, composto da
quattro ingegneri, un geologo ed un geometra, che così  valutò: “ il plesso "A" non risulta avere i coefficienti di sicurezza imposti dalle ntc 2008".
Per il collegio dei periti i pilastri inadeguati per modalità di esecuzione e per elevato stato di degrado erano e  sono quelli perimetrali sui lati est e
sud.
Per questa ragione i tecnici imposero di inibire l’uso dell’edificio “... fino a quando non verranno realizzati necessari ed indifferibili interventi che permettano di ripristinare i livelli di sicurezza minimi".

Il dirigente tecnico Izzillo ed il Sindaco Giannatempo furono così costretti con ordinanza nr.26 dell’1\9\2011 a dichiarare la inagibilità del corpo A dell’istituto e a ordinare lo sgombero dello stesso,con spostamento altrove delle aule, dei laboratori e della biblioteca, ospitati nel corpo A.
Anche in ragione delle giuste preoccupazioni esternate dalle Autorità Scolastiche il plesso l’11 ottobre 2011 fu totalmente chiuso per quattro giorni,
al fine di effettuare il monitoraggio dell’intera struttura scolastica.

La verifica, a mezzo prove di carico sui solai  dell’immobile fu affidata allo studio tecnico “MARINARO”.

Nello studio conseguente, depositato il 27 gennaio 2012, si evidenziavano "valori di calcestruzzo non congruenti con quelli previsti in progetto". Circostanza di assoluta gravità.

La ditta costruttrice “Sgherza” di Molfetta il 16 febbraio 2012 ha negato ogni responsabilità e ha opposto l’avvenuta decadenza della amministrazione da ogni azione legale per decorso del termine decennale di prescrizione.

Il 2 marzo 2012 il direttore dei lavori Ing. Calice ha valutato come inattendibili le verifiche effettuate dallo studio Marinaro.

Il 21 giugno 2012 la Giunta Comunale, invece di adottare le opportune iniziative tecniche e giuridiche, si lavò pilatescamente le mani della questione, incaricando il Genio Civile di Foggia di ulteriori verifiche, senza dare corso alcuno a quanto accertato, per incarico della stessa Amministrazione, dallo studio tecnico MARINARO e – prima ancora – dalla Commissione per la valutazione della vulnerablità sismica.

RISULTATO: sono trascorsi dall'ultima delibera di Giunta ben sette mesi e nulla sisa di questa verifica, affidata al GenioCivile. Le indicazioni offerte dallo studio marinato e dal collegio di Periti specialisti in vulnerabilità stativa sono allo stato ignorate. La parte di plesso scolastico interessata continua a rimanere inagibile. Null'altro è dato sapere ai cittadini, agli utenti della scuola, al corpo docente e non, alla direzione della struttura scolastica.

Per fortuna non si sono verificati, nelle more, eventi sismici e speriamo che la fortuna ancora ci assista.

Ma fa conto sulla fortuna la nostra Amministrazione?

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %