testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Michela Brambilla, tra frode equina e speculazione mediatica

Quando si dice 'cogliere la palla al balzo'. La deputata Michela Brambilla, sulla scia della frode alimentare delle carni equine, soffia sul fuoco e decide di presentare una proposta di legge che vieta la macellazione e vendita delle carni di cavallo. Tralasciando il carattere risibile della proposta, gli effetti della strumentalizzazione mediatica operata dalla Brambilla hanno avuto non poco effetto: nell’ultima settimana le vendite di carni equine fresche sono calate del 50%.

Ma Nicola Caggiano, direttore provinciale di Assomacellai-Confesercenti di Bari, nel denunciare questo "ulteriore proditorio attacco alle tradizioni gastronomiche degli italiani”, intende assicurare i consumatori che “la carne equina che trovano nelle nostre macellerie è, come tutte le carni, la più analizzata dai Veterinari delle ASL che presiedono ad ogni macellazione dei capi presso i mattatoi pubblici e privati. Ogni carcassa macellata per la vendita viene ispezionata e l'esame trichinologico viene fatto sul 100% dei campioni".

In Italia, la Puglia è la Regione con il più alto consumo di carni equine, soprattutto in Provincia di Bari: il 32% del consumo totale nazionale. "Il mercato delle carni equine nella Provincia di Bari – continua Caggiano - è caratterizzato, rispetto alle altre carni, da alcuni elementi sui quali generazioni di macellai hanno costruito la valorizzazione della tradizione gastronomica ipica del nostro territorio, hanno offerto un prodotto di elevata qualità dietetico-nutrizionale, hanno garantito la sicurezza alimentare. Per di più le macellerie equine baresi rappresentano ancora una tipicità nel panorama nazionale giacché, mentre altrove gli esercizi, e soprattutto la GDO, hanno scelto la vendita promiscua di tutte le specie di carni, le nostre macellerie equine sono rimaste tal quali, mantenendo e rafforzando la specificità e la specializzazione, magari anche evolvendosi in bracerie e rosticcerie. Per tali ragioni il consumo di carni equine ha consentito un certo successo di queste nostre piccole imprese".

Leggi anche:

Carne equina, il rischio è nella truffa

Scritto da Andrea Dammacco
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %