testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Mercato immobiliare a picco nel barese

Non è affatto un buon momento per vendere casa mentre, al contrario, potrebbe essere un momento ricco di opportunità per comprare edinvestire (per chi se lo può permettere, naturalmente) in immobili nell'area di Bari e Bat, dove si registra un diffuso, anche se leggero, calo delle quotazioni a fronte di un deciso calo del numero di compravendite immobiliari.

Pesante flessione del 37,4% per le compravendite di abitazioni a Bari nel secondo semestre 2012, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Leggermente più contenuto il calo della compravendite nella provincia di Bari (-29,3%).

Questi dati, calcolati sulla base delle quote di proprietà (NTN, numero di transazioni normalizzate), sono riportati nello studio pubblicato dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, in collaborazione con l’Ufficio Provinciale - Territorio di Bari, e confermano il trend negativo registrato a livello nazionale per le abitazioni compravendute nella seconda metà del 2012.

Stessa tendenza per il mercato regionale che, se confrontato con lo stesso semestre dell’anno precedente, subisce un calo degli scambi del 27,0%, equivalente a 12.801 NTN; dato sostanzialmente in linea con quello medio nazionale di settore (-28,9%). 

Focus - Nel 2° semestre 2012, le compravendite di unità immobiliari a destinazione abitativa sono state, nell’intera regione Puglia, 12.801, di cui il 39% ubicate nella provincia di Bari. Analizzando i dati dal 2004, solo a partire dal 1° semestre 2007 si evidenzia un arretramento significativo del mercato residenziale abitativo pugliese: rispetto al picco della serie storica, il mercato delle abitazioni nella regione ha perso quasi la metà delle compravendite (-46,3%).

Quotazioni - Se si analizza l’andamento dei prezzi nominali delle abitazioni, tra il 2° semestre 2012 ed il 1° semestre 2011, si osserva ancora come la rilevante contrazione delle compravendite abbia comportato solo un lieve assestamento della quotazione media residenziale della provincia di Bari (-1,4%). Più significative sono state le riduzioni delle quotazioni nelle altre province della Regione Puglia (comprese tra il -0,9% della provincia di Taranto ed il -5,1% di quella di Lecce).

 

Macroaree provinciali

II sem 2012

Var %12/11

Quota Prov.

2012  €/m2

% quotaz

BARI CAPOLUOGO

863

-37,4%

17,30%

1.763

-1,1%

B.A.T. - ZONA COSTIERA

638

-24,6%

12,79%

1.692

-0,7%

B.A.T. - ZONA INTERNA

402

-32,0%

8,06%

1.055

0,3%

CORONA BARI SUD

420

-33,9%

8,42%

1.328

-2,4%

ZONA COSTIERA NORD

353

-2,3%

7,08%

1.449

0,3%

ZONA INTERNA OVEST

499

-29,1%

9,99%

1.353

-4,0%

HINTERLAND SUD-OVEST

223

-30,0%

4,48%

1.081

-1,3%

MURGIA SUD-OVEST

389

-20,5%

7,80%

1.104

-4,1%

MURGIA SUD-EST

426

-23,7%

8,54%

1.073

-2,8%

HINTERLAND SUD-EST

431

-39,1%

8,65%

1.023

0,0%

ZONA COSTIERA SUD

344

-26,2%

6,89%

1.448

0,5%

TOTALE BARI

4.990

-29,3%

100,00%

1.375

-1,4%

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %