testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Metano, aumentano le stazioni in provincia di Bari

Nella Provincia di Bari e in Puglia aumenta e si infittisce la rete di vendita del metano per autotrazione. Un business che sta portando alla creazione di decine di nuove stazioni di servizio e che al tempo stesso promette di tramutarsi in un risparmio di carburante per gli automobilisti ed in vantaggi ambientali in termini di minor inquinamento ed emissioni di tossicità nell'aria. Ad oggi sono 60 le stazioni di servizio che erogano metano, di queste il 13% è targato Gas Natural. L'ulitma apertora proprio in questi giorni a Rutigliano.

L’impianto è situato a Rutigliano lungo la strada provinciale 84 per Adelfia e rappresenta un’ulteriore opportunità di rifornimento per gli automobilisti di Rutigliano e dei comuni limitrofi (Noicattaro, Casamassima, Conversano e Triggiano), dove il parco circolante a metano è composto complessivamente da 2.169 vetture.

La nuova stazione di rifornimento contribuisce a consolidare la vocazione della Puglia quale regione “green” anche in relazione alla diffusione di forme di mobilità sempre più sostenibile, tra cui l’utilizzo di auto alimentate con carburanti a basso impatto ambientale.

A parità di percorrenza, infatti, il metano per auto inquina in misura minore rispetto ai veicoli alimentati con altri carburanti, poiché è un combustibile più pulito del petrolio e dei suoi derivati (benzina, diesel e gpl) col 30% in meno di CO2. Il metano, inoltre, non contiene piombo, metalli pesanti o ceneri; le emissioni di ossido di azoto (NOX) sono inferiori rispetto agli altri combustibili mentre è nulla la presenza di biossido di zolfo (SO2). I motori a metano, peraltro, producono bassi livelli di emissione sonora e vibrazioni rispetto ai motori diesel e, di conseguenza, consentono una minore contaminazione acustica.

Oltre a essere rispettoso dell’ambiente, a parità di percorrenza, il metano per auto permette un risparmio sul carburante sino al 65% rispetto alla benzina e allunga la durata del motore e dei lubrificanti.

L’apertura della stazione di rifornimento a Rutigliano conferma il momento positivo che il metano per autotrazione sta registrando in Italia, uno dei sei mercati al mondo con le migliori performance, con oltre 800mila veicoli alimentati a metano e una rete di rifornimento di circa 1.000 stazioni. A livello globale, invece, oltre 16,2 milioni di automobili e il 6% dei mezzi pesanti sono alimentati a metano, mentre le stazioni di rifornimento sono oltre 21mila.

“Con l’apertura della stazione di Rutigliano, Gas Natural Vendita rafforza ulteriormente la propria presenza in Puglia nel settore del metano per autotrazione, ha dichiarato Carlos Escolies Miró, Amministratore Delegato di Gas Natural Vendita Italia, confermandosi come uno dei principali promotori dello sviluppo di questo settore, con 12 impianti attivi e altrettanti di prossima apertura.”

I vantaggi ambientali

Innanzitutto, il metano è il combustibile fossile più rispettoso dell’ambiente e rappresenta un’alternativa sostenibile all’impatto generato dai veicoli alimentati a benzina e diesel. In Italia, e in molti altri paesi, le nuove auto a metano sono considerate Ultra Low Emissions Vehicle, vale a dire veicoli con una bassissima percentuale di particelle inquinanti.  A parità di percorrenza le auto a metano inquinano in misura minore rispetto ai veicoli alimentati con altri carburanti, contribuendo al miglioramento complessivo della qualità della vita nelle città e nei centri urbani. In particolare, il metano è un combustibile molto più pulito del petrolio e dei suoi derivati (benzina, diesel e gpl) col 30% in meno di CO2. Il metano, inoltre, non contiene piombo o metalli pesanti, ceneri, le emissioni di NOx (ossido di azoto)sono inferiori rispetto agli altri combustibili mentre è nulla la presenza di SO2 (biossido di zolfo). I motori a metano producono bassi livelli di emissione sonora e vibrazioni rispetto ai motori diesel. Per questo motivo un’auto a metano è molto meno rumorosa, favorendo una minore contaminazione acustica e una migliore qualità di vita per tutti.

I vantaggi economici

La diffusione di mezzi a metano è la miglior dimostrazione della convenienza di questi veicoli rispetto a quelli alimentati con combustibili tradizionali, come dimostrano i dati di immatricolazione del mercato italiano diffusi dall’UNRAE. Nel mese di agosto 2013 sono infatti state immatricolate quasi 3.500 auto a metano, con un incremento del 43% rispetto allo stesso periodo del 2012. Le auto a benzina e diesel invece hanno avuto uno stop dell’8% circa mentre le auto alimentate a gpl sono diminuite del 16%. Il parco circolante di auto a metano ad agosto 2013 era del 6,5% rispetto al totale delle auto immatricolate. Nel mese di agosto del 2012 era invece del 4,2% a conferma dell’elevato interesse per questo tipo di automezzo. In rete diversi portali consentono di determinare il vantaggio economico legato all’utilizzo del metano per auto rispetto ai carburanti tradizionali, e il calcolo è presto fatto. Un’auto a metano che mediamente percorra 20mila km l’anno può ottenere un risparmio sul carburante fino al 65% rispetto a un’auto a benzina, fino al 45% rispetto a un’auto a gasolio e fino a circa il 30% rispetto a un’auto alimentata a gpl. A questi vantaggi vanno inoltre aggiunti, ove previsti, gli incentivi economici governativi e regionali per l’acquisto o la riconversione a metano di un’auto, oltre alla possibilità, eventualmente concessa dai singoli Comuni, di accedere senza pedaggi alle aree a traffico limitato.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %