testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Omfesa, una cordata locale per ridare ossigeno all'azienda di Trepuzzi?

 

Omfesa, prosegue la trattativa per l'acquisizione dell'azienda salentina di Trepuzzi, da tempo in crisi. O meglio, non è la crisi ad aver messo in ginocchio, in quanto le commesse non mancano, ma la mancanza di liquidità per far partire (o per meglio dire, ripartire) la produzione.

Mentre le banche hanno da tempo abbandonato l'azienda, ed i lavoratori esprimono gravi preoccupazioni per il proprio posto di lavoro, sembra che una nuova cordata, per il momento anonima, di imprenditori locali abbia espresso il suo parere favorevole all'acquisizione della Omfesa di Trepuzzi.

“Se l’interesse fosse reale, saremmo ben lieti di cominciare a pensare al futuro di Omfesa finalmente in maniera più positiva”. Così il vice presidente della Provincia di Lecce Simona Manca accoglie la notizia secondo cui una cordata anonima di imprenditori locali avrebbe manifestato interesse per l’acquisizione dell’Omfesa di Trepuzzi.

“Intanto sarebbe apprezzabile se, come pare, la cordata comprendesse imprenditori del territorio - dice ancora Simona Manca - disposti ad investire su un’azienda che, come ripetiamo da mesi, ha commesse per svariati milioni di euro e solo un problema di liquidità che serve a far partire l’attività produttiva. Sarebbe un segnale, peraltro, del fatto che lo stesso territorio ha compreso le potenzialità di un’azienda che resta l’unica nel suo genere in tutto il Mezzogiorno. Mi auguro che si tratti di un’iniziativa imprenditoriale seria, che consenta di poter disporre dei capitali necessari anche in tempi relativamente ristretti, ma soprattutto che permetta di salvaguardare il patrimonio di know-how esistente ed i livelli occupazionali. Sono i lavoratori, infatti, coloro che sin qui hanno pagato un prezzo devastante da questa situazione e dall’inerzia di chi, come diverse banche, ha omesso di svolgere il proprio ruolo. Non conosciamo gli aspetti e i tempi della trattativa, ma naturalmente è necessario che emergano riscontri e certezze sull’identità di questi imprenditori e sulla consistenza della loro offerta. In questo momento, davvero, la cosa più urgente - conclude - è regalare un po’ di speranza e di serenità alle famiglie dei lavoratori”.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %