testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Tatarella incontra il presidente della Camera di Commercio barese

Una delegazione regionale di Futuro e Libertà guidata dall’europarlamentare Salvatore Tatarella, incontrerà lunedì prossimo alle 9.00, presso la Camera di Commercio di Bari,  il Presidente Sandro Ambrosi in occasione della giornata di mobilitazione nazionale per il commercio e l’artigianato italiano indetta dalle associazioni di categoria aderenti a Rete Imprese Italia.

Il Presidente Ambrosi fornirà alla delegazione di Futuro e Libertà un quadro dettagliato, per alcuni aspetti allarmante,  in cui versano molte delle imprese che operano nella provincia di Bari. 

Fisco, credito e burocrazia sono i tre assi portanti per lo sviluppo della nostra economia, ma possono anche rappresentare veri ostacoli per il rilancio e la ripresa economica. A farne le spese in tempi di recessione, e di ridotto potere d’acquisto delle famiglie italiane,  sono le imprese artigianali, quelle commerciali e i tantissimi dettaglianti.

“Ingiustificata  – secondo l’on. Tatarella - la contrazione del credito bancario nonostante la significativa riduzione dello spread che allo stato attuale  non ha prodotto alcun beneficio sui tassi d’interesse applicati dalle banche. Altrettanto grave –  aggiunge Tatarella -  è l’alto costo dell’energia elettrica e gli ulteriori oneri legati al ciclo produttivo.  Allo stesso tempo assistiamo al proliferare di piccolissimi esercizi commerciali che vendono merce e prodotti di origine cinese. Guadagni che – sottolinea il parlamentare europeo -  non producono ricadute sul territorio in termini occupazionali, non generano benessere, ma che purtroppo finiscono col creare situazioni di concorrenza e di conflittualità  con i commercianti locali.

Tra gli impegni del prossimo Governo, sarà necessario rivedere il sistema di regole nell’ambito di un più corretto equilibrio dei processi di internazionalizzazione delle aziende, attivare maggiori controlli sul flusso di denaro circolante in queste attività, talvolta non sempre trasparente,  il cui effetto si traduce nel trasferimento di denaro in patria.   Sollecitare infine le autorità locali ad intensificare i controlli in materia di licenze. Quanto alle piccole e medie imprese italiane, che costituiscono per oltre il 90 per cento la spina dorsale del sistema economico e imprenditoriale italiano, queste- conclude Tatarella -  rischiano il tracollo a causa di un sistema burocratico che va sfoltito, fatto di regole più chiare accompagnate da un sistema di tassazione più sostenibile”.

Scritto da Redazione
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %