testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

L'Italia delle troppe notizie, l'Europa delle nozze gay

Il Belpaese sorprende ogni giorno. Tra colpi di scena elettorali, scandali politici, inchieste giudiziarie e dimissioni papali, giornali, televisioni, opinionisti e commentatori hanno un gran da fare.

Ad oggi, leggere i giornali di pochi mesi fa, potrebbe sembrare quasi anacronistico e privo di senso logico.

Il PD, che sembrava essere l'unica vera forza politica in campo e quindi anche sicuro vincitore, ha ora alle calcagne un PdL risorto. Monti, il quale più volte si era dichiarato "fuori dai giochi", adesso si trova ad essere l'ago della bilancia delle future elezioni.

Dopo il Lazio gli scandali "regionali" sono dilagati, dalla Lombaridia, alla Puglia, dall'Emilia Romagna alla Campania. L'effetto domino sembra contagiare anche importanti imprese italiane, dall'Ilva, a Finmeccanica, dalla SAIPEM (collegata all'ENI) fino allo scandalo sui derivati della Banca Monte dei Paschi di Siena. L'Ilva, prima acciaieria in Europa, nonostante i decreti ministeriali, sembra non trovare una soluzione. Finmeccanica, al di là delle responsabilità giudiziarie, era un'azienda con 75mila dipendenti e 18 miliardi di fatturato annuo -non poco per l'import-export italiano...-  e che oggi ha chiuso in borsa con un -5%. L'ENI è il più grande gruppo industriale italiano. Gli interrogatori che coinvolgono i vertici dell'MPS, banca ritenuta essere la più antica del mondo, continuano ma non trovano una vera luce.

Via della Conciliazione è ormai invasa da enti televisivi italiani ed internazionali. In attesa della fumata bianca del Vaticano, c'è chi parla di papa nero e chi invece di uno brasiliano.

Almeno in termini di notizie-boomerang, bisogna dirlo, l'Italia è florida e rigogliosa, imbattuta al primo posto. 

Nel frattempo un nuovo tema infervora la stampa, e non solo questa, europea. Tralasciando i differenti giudizi morali e di opinione, i nostri cugini francesi hanno sposato la causa dei matrimoni omosessuali.

L'Assemblea Nazionale ha infatti approvato, con 100 voti di scarto, la legge sulle nozze e sull'adozione di figli da parte di coppie gay, ma la parola deve ancora passare al Senato.

I pronostici parlano chiaro: molto probabilmente la Francia si unirà a Belgio, Portogallo, Olanda, Spagna, Svezia e Norvegia. Che siano questi i diritti di "quarta generazione", dopo quelli fondamentali, quelli sulla libertà e quelli sulla riservatezza? Che sia questo il nuovo boomerang che colpirà l'Italia nei prossimi se l'asse Bersani-Vendola andrà al governo?

 

Scritto da Sveva Biocca
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %