testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Bce, segnali di fiducia, ma resta la stretta creditizia

La Bce si aspetta una ''ripresa graduale'' nel resto dell'anno. I recenti dati di fiducia confermano le aspettative di una stabilizzazione dell'attività economica in Europa.

Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi. ''Non vediamo segnali di deflazione in alcun Paese dell'Eurozona'', ha aggiunto Draghi. Italia, Spagna e Germania hanno visto un miglioramento delle partite correnti grazie all'export.

Draghi ha anche sottolineato le riforme del mercato del lavoro in Grecia, Irlanda e Portogallo e ha detto di ''non vedere alcun Paese in cui non vi sia stato un consolidamento di bilancio''.

Nota negativa sottolineata da Draghi il calo su base annua dei prestiti alle imprese, peggiorato ulteriormente, mentre la stretta del credito alle famiglie resta sui livelli precedenti.

Chissà se il presidente della Bce si sia chiesto anche che fine hanno fanno le centinaia di milioni di euro a tasso agevolato che la Bce ha prestato, quasi regalato, alle banche europee, in crisi e non, per allentare i cordoni della borsa nei confronti delle imprese. O forse se lo sarà chiesto, ma non ha avuto il coraggio di darsi una risposta.

Scritto da Roberto Mastrangelo
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %