testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Europa: venerdì è la notte dei ricercatori

I ricercatori possono fare cose alquanto sorprendenti.

Andate a vedere ad Atene come fanno levitare un mini treno tenendolo in movimento.

Siete stonati? Nessun problema, i ricercatori di Düsseldorf hanno creato un dispositivo virtuale in grado di trasformarvi in una star dell'opera in grado di competere con Placido Domingo.

Andate a scoprire a Zagabria se il film di Stanley Kubrick Odissea nello spazio è qualcosa di più della semplice fantascienza, oppure cimentatevi nel risolvere un misterioso omicidio a Porto.

I ricercatori di Santander dimostreranno come la fisica possa aiutare i surfisti a prendere le onde più grandi. I visitatori di Perugia incontreranno Le(g)onardo, un robot ritrattista fatto di LEGO. La scienza è da urlo, e lo dimostrerà il pubblico a Poznan, che cercherà di battere un record di decibel con l'urlo collettivo più rumoroso.

Questi sono solo alcuni degli eventi imperdibili che si terranno in 33 paesi dell'UE e limitrofi nell'ambito della Notte dei Ricercatori (27 settembre). Dall'Irlanda a Israele, in 300 città diverse i ricercatori condivideranno con il pubblico la loro passione per la scienza. L'anno scorso la Notte dei Ricercatori ha attirato oltre un milione di visitatori, tra cui 600 000 bambini. L'obiettivo è scoprire la scienza in maniera ludica e promuovere la carriera di ricercatore. Il pubblico potrà partecipare ad esperimenti e spettacoli scientifici interattivi e potrà provare le apparecchiature in laboratori di ricerca, accedere ai quali solitamente non è consentito.

"I bambini sono curiosi e creativi per natura e la Notte dei Ricercatori è un ottimo modo per dimostrare loro che la scienza è cool. Chissà, magari potrebbe anche incoraggiare alcune ragazze ed alcuni ragazzi a diventare brillanti scienziati del futuro", ha detto Androulla Vassiliou, Commissaria europea per l'Istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù.

La Notte dei Ricercatori è sostenuta dalla azioni Marie Curie dell'UE. Per i dettagli degli eventi città per città e per cercare gli eventi più vicini, cliccare qui.

La Notte dei Ricercatori si svolge ogni anno in tutta Europa il quarto venerdì di settembre. Sono organizzati eventi in 25 Stati membri dell'UE (in tutti tranne che in Austria, Danimarca e Lussemburgo) ed in Bosnia-Erzegovina, alle isole Fær Øer, nell'ex Repubblica iugoslava di Macedonia, in Islanda, in Israele, nel Montenegro, in Serbia e in Turchia.

L'evento ha acquisito importanza, passando dalle 92 città coinvolte nel 2006 alle oltre 300 di quest'anno.

La Notte dei Ricercatori riceve un sostegno annuo pari a 4 milioni di EUR (il costo totale è di 7,5 milioni di EUR) a valere sulle azioni Marie Curie dell'UE, che promuovono le professioni nel campo della ricerca a livello internazionale. La manifestazione ha l'obiettivo di mettere in evidenza l'importante ruolo svolto dalla ricerca nella nostra vita quotidiana e dalla scienza come professione. Incoraggiare un maggior numero di persone ad intraprendere una professione nel campo della ricerca e della scienza è fondamentale per la crescita futura dell'Europa, che dipende in misura sempre maggiore dall'innovazione dei prodotti e dei servizi.

 

Scritto da Daniela De Sario
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %