testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Carceri, Tatarella (Fli): la condanna europea una macchia per l'Italia

Carceri piene, condizioni inumane, tempi di attesa per i processi biblici. Così potrebbe essere riepilogata la situazione italiana con riferimento alle carceri- Situazione che l'Europa non può e non tollera.

“La Corte di Giustizia di Strasburgo ha condannato lo Stato italiano per le inumane condizioni carcerarie riservate ai detenuti, anche a quelli in attesa di giudizio che, Costituzione alla mano, sono da considerare ancora innocenti” Lo dichiara l’eurodeputato Fli, Salvatore Tatarella.

“La condanna relega il nostro paese, una volta culla della civiltà giuridica, fra gli ultimi del terzo mondo. Fra le tante eredità dei governi Berlusconi annoveriamo anche questa infamia che macchia l'immagine dell'Italia nel mondo”, conclude Tatarella.

Stamattina è arrivata, puntuale, la condanna della Corte per i diritti umani del Consiglio d'Europa per il sovraffollamento delle carceri in Italia: secondo una sentenza pubblicata a Strasburgo, infatti, l'Italia ha un anno di tempo per decidere misure di compensazione per quei cittadini "vittime del sovraffollamento nelle prigioni italiane", che la Corte definisce "strutturale e sistemico".

Attualmente sono 65.701 i detenuti nelle carceri italiane, di cui ben 25.696 in attesa di giudizio definitivo.

Questi i dati, aggiornati al 31 dicembre scorso, del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria. Nei 206 istituti di pena del Paese attualmente sono ospitate oltre 65mila persone, a fronte di una capienza regolamentare di 47.040 unità. Gli stranieri presenti nei penitenziari italiani sono 23.492.

Al 31 dicembre, intanto, sono 9.005 i detenuti usciti dai penitenziari per effetto della legge 'svuota carceri' del 2010 che prevede l'esecuzione ai domiciliari dell'ultimo anno di pena.

Scritto da Vincenzo Matano
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %