testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Gb - Europa: che referendum sia

Europa si o Europa no? Invece che Elio e le storie tese, dovremmo parlare di Europa e le storie tese.

Dopo settimane di rinvii il premier inglese, David Cameron, ha pronunciato il tanto atteso discorso sul futuro della Gran Bretagna nell'UE. In sostanza, se il partito dei conservatori vincerà nel 2015, verrà indetto un referendum attraverso il quale il popolo inglese deciderà se rimanere all'interno dell'Unione Europea o meno.

I "se" delle premesse sono già un po' troppi ed anche le risposte dei leader europei non sono state del tutto propositive. C'è chi, tra i giornalisti, lo ha definito "un piazzista di prodotti anti-calvizie", riferendosi alla sua pettinatura estremamente curata, e chi, tra i politici, "uno tra i leader più pro business del mondo".

Cameron ha dichiarato di non voler voltare le spalle all'Europa ma, allo stesso tempo, è a suo avviso opportuno creare le condizioni necessarie affinché l'Europa non perda ulteriore competitività. Ah si? A quanto pare sembra sia il buon proposito auspicato da tutti gli altri 26 Paesi membri per questo nuovo, travagliato anno. In poche parole: aspetto due, tre anni che le condizioni del mercato dell'euro siano effettivamente migliori, nel frattempo mi impegno nel creare uno "spazio" adeguato per la Gran Bretagna tra i big dell'UE, così che il popolo inglese, "rincuorato", faccia passare il referendum e possa "godersi" appieno le potenzialità insite nell'UE stessa.

Ma scusi, Presidente Cameron, secondo Lei i Paesi del vecchio continente non hanno capito nulla dato che stanno facendo tanti sacrifici per portare avanti questo matrimonio affinché possano mantenere la promessa "in salute ed in malattia"? E ancora, dopo che questi Paesi, stanchi ma non sconfitti, sono arrivati alla conclusione che è necessaria un'unione politica per andare avanti insieme, Lei lancia l'idea del referendum ma si dice contrario all'unione stessa?

Nel frattempo in Italia scatta il countdown: un mese alle elezioni ed il Belpaese non finisce mai di stupire. Ancora scandali, ancora malapolitica, ancora intrecci poco chiari. Speriamo che, almeno per i piccoli investitori che hanno visto dimezzato il valore delle azioni da loro possedute, venga fatta presto luce sulla responsabilità, probabilmente penale, della vicenda Mps.
Scritto da Sveva Biocca
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %