testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Bari: Cassano contro Fitto

Sembrava un semplice distinguo, un normale appello a sentire la voce della base. Invece  la richiesta di primarie, avanzata dal sen. Massimo Cassano, non è solo uno stop all'estraneo Mimmo Di Paola, ma un vero e proprio siluro alla leadership barese di Raffaele Fitto. La sortita di Massimo, in effetti, non mirerebbe tanto a conquistare una candidatura sindacale che nel centrodestra, dopo la rinuncia di Francesco Schittulli, tutti avvertono già destinata alla sconfitta, quanto a far capire a Fitto che il tempo dei diktat è finito per sempre.

La videnda barese, pertanto, va riletta alla luce dei sommovimenti nazionali, che stanno terremotando il Pdl e della coda di veleno residuata dal poco felice posizionamento di Cassano nella lista per il Senato.

Cassano, collocato in posizione non eleggibile, è stato eletto in Senato solo grazie all'imprevista vittoria del Pdl. È grato a Fitto per averlo candidato, ma è anche convinto che Raffaele gli voleva tendere una fregatura. Sarà anche per questo che Cassano ha firmato il documento dei governativi, schierandosi con Gaetano Quagliariello e contro Fitto.

Insomma, per il centrodestra si preannunciano giorni turbolenti, come sono sempre quelli che precedono una scissione. In questo panorama preoccupante, l'unica piccola buona notizia è che una nuova An troverebbe subito non pochi consensi.

Un primo sondaggio la posiziona già oltre Fratelli d'Italia. Insieme andrebbero subito oltre i voti del vecchio Msi. Vedremo.

Scritto da Il trombato
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %