testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Il caporalmaggiore e il due di coppe

Leggo una interrogazione urgente di Gianni Ruocco e resto attonito.

Una lodevole iniziativa,assunta da una associazione benemerita, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, nella persona dell’assessore Palladino, è stata ieri brutalmente “stroncata” da un caporalmaggiore della maggioranza, tale Mansi.

Di che si tratta ?

Della installazione di rastrelliere per biciclette in alcuni punti della città.

Costo per l’Amministrazione: zero. E forse è proprio questo il problema.

Ogni rastrelliera sarebbe stata acquistata con i soldi di uno sponsor, che avrebbe avuto il conseguente diritto di pubblicizzare il proprio esercizio, sugli spazi disponibili nella struttura fissa delle rastrelliere.

Al lavoro, scrive Gianni Ruocco, tre operai della SIA, che non ci azzeccavano molto con questo lavoro, ma si erano evidentemente prestati alla bisogna. Arriva il caporale di giornata Mansi inveisce, proibisce, sospende, cancella.

Lui, niente meno proprio Lui, Isso, Ella, Sua Eccellenza non sapeva nulla di queste rastrelliere.

E ovviamente… se non lo sa Sua Eccellenza Mansi, non se ne fa nulla.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

L’episodio in sé è tanto grave quanto facilmente rimediabile: basterebbe… degradare… il caporal maggiore…

Ma non è liquidabile in siffatta maniera.

Il segnale che arriva è che veramente questa Amministrazione non finisce mai di precipitare, verso un fondo che sembra inarrivabile.

Ormai opera su due distinti livelli: quello più puramente affaristico, e sarà presto il tempo di parlare del grande affare “cimitero”, in corso di avanzata gestazione; quello più quotidiano, minuto, minimale: le bici all’amico, l’appaltuccio al compare e così discorrendo.

La città è immobilizzata.

Dai forti interessi personali negli affari più grossi; dalle miserrime vanità e dalle minime utilità per quanto attiene il “quotidiano”; quel che dovrebbe essere l’ordinaria amministrazione.

Uno spettacolo deprimente.

Sullo sfondo la solita figura miserrima dell’assessore Palladino.

Pienamente coinvolto nella iniziativa, ancora una volta è stato svillaneggiato ed umiliato.

Tutto fermo per ordine del caporale Mansi, mentre Palladino assiste, tristo e triste.

Rassegnato a fare il due di coppe… quando briscola è denari...

Scritto da Franco Metta
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %