testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_raccontiamolapuglia_980x89.jpg

Estate 2014, il maltempo innamorato della Puglia

Un'estate come poche, in termini negativi. Tempo variabile, piogge intermittenti che hanno reso le serate e le feste tipiche della nostra Regione un evento a rischio, e che soprattutto hanno rappresentato un vero e proprio problema per albergatori, gestori di lidi e tutti quelli che del turismo fanno la propria professione.

Disdette, servizi non fruiti, vacanze accorciate all'improvviso, ferie non godute: tradotto significa meno soldi per il comparto turistico pugliese. Con un maltempo che sembra davvero essersi innamorato dei nostri litorali.

"Le avverse condizioni climatiche di questa stagione estiva hanno determinato danni ingenti a tutto il comparto turistico balneare regionale. Per questo, chiedo alla Giunta di intervenire per ristorare e supportare gli operatori del settore che hanno registrato fino al 45 % di presenze in meno".

Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Giandiego Gatta, che ha presentato un'interrogazione diretta al presidente della Giunta e all'assessore regionale al Turismo.

"In particolare - prosegue il consigliere -  a giugno, tra 5 week end, 4 sono stati funestati dal maltempo (anche il “ponte” del 2 giugno che non è stato dei migliori ); a luglio, su 4 fine settimana, ben 3 sono stati caratterizzati da pioggia e vento. La situazione delle giornate infrasettimanali non è stata assolutamente da meno: anzi, oltre al prolungamento del maltempo, iniziato durante il fine settimana, si è registrato anche un abbassamento delle temperature, sensibilmente al di sotto della media stagionale”.

“Ergo, - continua l’esponente di FI -le avverse condizioni meteo-climatiche stanno mettendo a dura prova gli operatori delle località turistiche. Infatti, numerosi sono i villeggianti che hanno anticipato il proprio rientro a casa, ed ancor più numerosi i turisti che hanno annullato le prenotazioni negli hotel, villaggi turistici, camping, strutture ricettive di vario genere, e lidi balneari.

Pertanto, ho presentato l'interrogazione per sapere se la Giunta abbia previsto degli interventi e quali siano. Si potrebbe, per esempio, applicare la legge 296 del 2006, che prevede l’abbattimento dei canoni fino al 50 per cento per i casi in cui eventi dannosi di eccezionale gravità comportino una minore utilizzazione dei beni in concessione.

Inoltre, sarebbe opportuno applicare, ai soli giorni di produzione dei rifiuti, il pagamento degli oneri connessi, cosi' escludendo il pagamento per i giorni in cui si sono verificate le giornate di maltempo con manifesta assenza di bagnanti sulle spiagge”. “Sono alcuni degli interventi che possono dare ossigeno agli operatori - conclude Gatta - tanto provati in questa stagione estiva che non decolla e vede il territorio privato di una fonte essenziale per la nostra economia come il turismo"

Scritto da Redazione
Newsletter



Invest
IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %