testata_web_pdo_5arancione.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Sindaco e Parlamentare: non si può!

La sentenza n. 120 del 5/06/2013 ha dichiarato l’incompatibilità della carica di sindaco di un centro con più di 20mila abitanti con la carica di parlamentare, attestando la palese illegittimità dell’art.63 del Testo unico delle leggi  sull'ordinamento degli enti locali (Dlgs 267/2000).

A sollevare dubbi di costituzionalità della norma sullocata, è stato il tribunale di Napoli chiamato a pronunciarsi su un’azione popolare promossa dai cittadini di Afragola, nei confronti del loro sindaco, per accertare la sussistenza dell'incompatibilità "per contemporanea assunzione all'esito delle rispettive elezioni tenutesi entrambe nel mese di aprile del 2008" tra tale carica e quella di senatore.

La Corte Costituzionale invece dichiara che “la sussistenza di un'identica situazione di incompatibilità derivante dal cumulo tra la carica di parlamentare nazionale e quella di sindaco di Comune con popolazione superiore a ventimila abitanti, in assenza di un peculiare motivo (enucleabile all'interno delle disposizioni impugnate ovvero nel più ampio sistema in cui esse operano) idoneo ad attribuirne ragionevole giustificazione ed a prescindere dal momento di assunzione delle cariche medesime - porta (stante l'assoluta identità di 'ratio’) alla declaratoria di illegittimità costituzionale della mancata specifica previsione di tale incompatibilità nella norma impugnata”.

Scritto da Anna Chiapparino
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %