testaa_web_pdo_5rosso.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Che fine farà il centrodestra?

L'esilio ad Arcore non ha funzionato. La mancanza di dichiarazioni neppure. Questa volta, però, la magistratura è risultata un po' smemorata. E' servito Mieli in persona ad "addolcire" ancor di più la situazione giudiziaria di Berlusconi: "Attenzione, le vacanze estive potrebbero mandare in prescrizione uno dei reati di cui è stato dichiarato colpevole Berlusconi".  E la magistratura risponde: "Ah già" e così annuncia: "Processo Mediaset in ultimo grado in data 30 luglio". E bufera fu.

Falchi e Colombe del PdL si unirono, invocarono  il tasto "pausa" per la camera dei bottoni anche se, si badi bene, da non intendere come forma di protesta nei confronti della magistratura. Falchi e Colombe del PD si separarono, i primi fermi nel non concedere la tregua, i secondi, più accondiscendenti -e lungimiranti- avallarono la richiesta. Poi al via pesi e contrappesi sui numeri: tre giorni, no due, infine una mezza giornata risicata e la crisi di governo è stata, per ora, scongiurata. Premuto il tasto pausa, i grillini si mettono comodi, si tolgono giacca e cravatta e tutti insieme, rigorosamente, si mettono a battere le mani finché morte non li separi, o quasi. La protesta è funzionata a metà perchè se da una parte è riuscita a far adirare la Boldrini, dall'altra la sospensione pomeridiana è passata lo stesso, anche se dimezzata. Nel frattempo la coppia di fatto Casaleggio-Grillo (questi con tanto di giacca e cravatta, ma comunque in vena polemica) è stata da Re Giorgio. Nel corso della successiva conferenza stampa, il leader pentastellato nei primi minuti ha mantenuto un comportamento quasi formale. Leggeva, il tono era pacato, ma la scena non ha retto. Dopo appena cinque minuti il messaggio era chiaro: fa tutto schifo, siete circondati. 

 

Le domande che sorgono sono da rivolgere alla magistratura, al PD e al PdL. Care Signore Toghe, siete sicure che colpendo a raffica, esautorando e quindi svuotando dei poteri Silvio Berlusconi riusciate a far morire il centro-destra? Più viene attaccato Berlusconi e più i parlamentari, tutti, anche se divisi da lotte interne più o meno ideologiche, tornano ad appoggiare il loro leader, a sposare la sua causa, a mettere da parte dissidi precedenti. 

Cari piddini, il vostro peggior alleato rinascerà a settembre sotto vecchio nome che più che un Forza Italia pare essere un Forza Silvio. Risorgerà ma non si sa governato da chi, con quali componenti, con quali defezioni. Ce la farete, questa volta, a dare all'Italia un governo monocolore? Basterebbe chiarirvi le idee sul futuro segretario e candidato premier. La strada è breve ma non semplice, però sicuramente non impossibile. 

Cari membri del PdL futuro (ma non nuovo) Forza Italia, ma è possibile che chiediate tre giorni di vacanze per "discutere dei vostri affari interni"? Avete vinto mezza giornata e, dopo tutto, la sospensione non è stata poi così grave perchè tanto si è capito che Imu, Iva e riforma elettorale sono state rimandate a settembre con possibile bocciatura, ma non è possibile alzare il tiro a tre giorni. Lo Stato ha chiuso i rubinetti, prima copiosi, ai partiti ed i soldi, quindi, arriveranno dai privati. Se Berlusconi sarà confinato tra le mura di casa sua, i soldi dei privati andranno conquistati. Ogni giorno.

Scritto da Sveva Biocca
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %