testaa_web_pdo_5blu.jpg
teaser_1_si_cambia_980x89.jpg

Menia: dopo l'officina, un vademecum per la nuova destra

Roma - «Officina per l’Italia» lanciata da Giorgia Meloni al termine della festa di Atreju sia il "primo seme di un terreno da arare ex novo", nella consapevolezza che "adesso serve lanciare un vademecum per lo sviluppo". Ne è convinto Roberto Menia, reggente di Fli, secondo cui da quello spunto che ha visto di nuovo assieme al Parco del Celio gli interpreti della vecchia An, deve rinascere una proposta, seria e credibile, per una nuova destra italica.

"Che si faccia interprete delle mutevoli esigenze della collettività, come il rapporto più trasparente con le banche, la valorizzazione delle eccellenze italiche, come l'agroalimentare, il tessile, il comparto industriale legato alle armi: il tutto sotto il comun denominatore di uno sviluppo da perseguire non solo con le politiche di austerità che fino ad oggi hanno fallito, ma con l'azionismo per la ripresa". Ragion per cui, conclude Menia, "si lavori d'insieme e con la lungimiranza che forse in passato è mancata, per costruire e non per rimodellare. Nella consapevolezza che sbagliare adesso significherebbe non solo non ridare fiato ad un'area politica ben definita che in Italia ha il suo preciso peso specifico, ma mancare l'occasione irrinunciabile della modernizzazione in chiave europea dell'intero Paese".

Scritto da Fortunata Dell'Orzo
Newsletter



IMAGE
IMAGE
Decaro: io o Olivieri
Martedì, 07 Gennaio 2014
Non si conosce ancora la decisione dell'onorevole... Read More...

Locations

  • Redazione - Via Abate Gimma, 163 - Bari
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 084 - 5213360

Puglia d'oggi per il Sociale

Has no content to show!

Style Setting

Fonts

Layouts( inner pages )

Direction

Template Widths

px  %

px  %